David Frankel, regista de “Il Diavolo veste Prada”, nel 2012 sbarcava nei nostri cinema con la commedia sentimentale “Il matrimonio che vorrei” (“Hope Springs”) con protagoniste due grandissime star come Meryl Streep e Tommy Lee Jones. La diva è nei panni di Kay, una donna sposata da 30 anni con Arnold (Jones). La loro è un’unione molto solida ma Kay vuole ravvivare un po’ l’intimità e così decide di andare dal dottor Bernie Feld (Steve Carell), un rinomato terapeuta di Great Hope Springs, convincendo anche il suo reticente marito. Tra imbarazzi e imprevisto, la “terapia” li porterà a liberarsi dalle inibizioni e a riaccendere la passione iniziale. Sono passati sei anni dalla sua uscita eppure è sempre un piacere rivederlo. Ci sono, però, 5 curiosità che ancora non sapevate.

1. Jeff Bridges rifiutò il ruolo di Arnold

Il ruolo del marito Arnold fu offerto, inizialmente, al premio Oscar Jeff Bridges che però preferì rifiutare per dedicarsi ad altri impegni. Furono fatti anche i nomi di di Philip Seymour Hoffman e James Gandolfini ma alla fine la parte fu affidato a Tommy Lee Jones.

2. Steve Carell e il remake de “La cena dei cretini”

In una scena del film, Kay e Arnold stanno guardando la pellicola francese “La cena dei cretini” (1998), che ha avuto un remake made in USA, nel 2010, intitolato “A cena con un cretino”. Il protagonista è Steve Carell che ne “Il matrimonio che vorrei” ha il ruolo del dottor Feld.

3. La seconda volta assieme per Meryl Streep e Tommy Lee Jones

Per Meryl Streep e Tommy Lee Jones si tratta della seconda pellicola che girano assieme. Le due star, infatti, hanno diviso lo stesso set del bellissimo “Radio America”(2006), diretto da Robert Altman.

4. Il divieto ai minori di 13 anni

“Il matrimonio che vorrei”, in USA, è stato vietato ai minori di 13 anni non accompagnati da un adulto dalla Motion Picture Association of America per contenuti di natura sessuale.

5. Il film è ambientato nel Maine ma girato in Connecticut

La pellicola si svolge per lo più nello stato del Maine, ma in realtà è stata girata nello stato del Connecticut, precisamente a South Norwalk. La produzione ha trasformato una vecchia fabbrica abbandonata in un enorme studio cinematografico che, dopo, è stato convertito in una pista di pattinaggio.