Fausto Brizzi, nel 2013, portava al cinema il cinepanettone “Indovina chi viene a Natale?” radunato un cast al fulmicotone composto da Diego Abatantuono, Claudio Bisio, Raoul Bova, Carlo Buccirosso, Gigi Proietti, Cristiana Capotondi e Claudia Gerini. Ispirato al film “Parenti serpenti” di Monicelli, Brizzi ci farà vivere situazioni ed imprevisti assolutamente esilaranti, incentrati soprattutto sulla costrizione di alcuni squinternati personaggi a passare le festività insieme. C’è la famiglia allargata, nella quale una coppia di genitori attende per le feste l'arrivo della figlia e del suo misterioso fidanzato; c'è anche un uomo che per la prima volta conosce i figli della sua compagna che faranno di tutto per cacciarlo e rendergli il Natale un inferno. Poi ancora una vedova inconsolabile, un fratellastro irrisolto, una bellissima casa, la neve, insomma, un microcosmo di situazioni ed eventi che renderanno la più attesa e bella festività dell’anno, un vero delirio. Il film è stato un successo ma ci sono 5 cose che ancora non sapevate.

1. Bova aiutato da Simona Atzori e Andrea Boscolo

Per prepararsi al ruolo di Francesco, sul set Raoul Bova è stato aiutato dalla ballerina e pittrice Simona Atzori, nata senza arti superiori. L’artista gli ha insegnato ad usare i piedi per fare i più comuni gesto quotidiani. Oltre alla Atzori, l’attore ha avuto come tutor anche un altro giovane diversamente abile, Andrea Boscolo.

2. La vera figlia di Claudia Gerini

Claudia Gerini, nel film, ha due figli, Azzurra e Filippo. La bimba, però, è la vera figlia dell’attrice. Il suo nome è Rosa Enginoli Gerini, nata dal matrimonio dell’attrice con il dirigente finanziario Alessandro Enginoli, durato solo 2 anni, dal 2002 al 2004.

3. Il cameo di Fausto Brizzi

Fate attenzione perché, in una scena del film, Francesco (Bova) e Giulio (Diego Abatantuono) vengono fermati da due poliziotti. Uno è Massimo Ghini e l’altro è il regista Fausto Brizzi, che ha voluto riservarsi anche questo divertente cameo.

4. “Aspetterò” cantata da Gigi Proietti

Le musiche del film sono di Paolo Buonvino ma il brano portante del film, intitolato“Aspetterò”, è cantato dal grande Gigi Proietti che, nel film, ha anche il piccolo ruolo di Leonardo Sereni.

5. Gli incassi

Il film è stato un ottimo successo al botteghino, arrivando ad incassare complessivamente ben 7.726.163 euro.