Marco Ponti è il regista di “Io che amo solo te”, tratto dall’omonimo libro di Luca Bianchini e uscito nelle nostre sale nel 2015. La pellicola scava a fondo nell’amore, eterno, ciclico, che travolge e “annienta” , in positivo e negativo, più generazioni. La storia è quella di Ninella (Maria Pia Calzone), una donna di 50 anni che ha avuto un grande amore, don Mimì (Michele Placido), con cui non si è potuta sposare. Il destino, però, ci mette il suo zampino e le fa un regalo inaspettato: sua figlia Chiara (Laura Chiatti) si fidanza proprio con Damiano (Riccardo Scamarcio), il figlio dell'uomo che ha sempre sognato, e i due ragazzi decidono di convolare a nozze. Il matrimonio di Chiara e Damiano si trasforma in un vero e proprio evento per Polignano a Mare, paese bianco e arroccato in uno degli angoli più magici della Puglia. Nel cast c'è anche la partecipazione della cantante Alessandra Amoroso che canta il pezzo che da il titolo al film e che è un tributo alla celeberrima canzone di Sergio Endrigo. Il successo al botteghino è stato esorbitante, ma ci sono ancora 5 cose che non sapevate.

1. L’abito da sposa di Laura Chiatti all’asta per una ONLUS.

Il bellissimo abito da sposa indossato da Laura Chiatti nel film, realizzato dalla stilista Francesca Piccini, è andato all’asta sulla piattaforma Charity Stars per supportare la ONLUS “Strawberry Fields”, impegnata nella costruzione di un asilo nido ad Addis Abeba, in Etiopia.

2. L’amicizia tra Marco Ponti e lo scrittore Luca Bianchini.

Forse non tutti sanno che il regista Marco Ponti e lo scrittore Luca Bianchini sono grandi amici fin dai tempi dell’Università. Bianchini ha avuto anche un cameo in molti film di Ponti, tra cui “Santa Maradona”(2001), dove è nei panni di un commesso in una libreria, e anche in “Io che amo solo te”, dove lo vediamo nel ruolo di un carabiniere con gli occhiali.

3. La Vespa azzurra di Scamarcio.

La fantastica Vespa azzurra che Riccardo Scamarcio guida nei titoli di testa del film è, in realtà, di sua proprietà.

4. Le location in Puglia.

Polignano a Mare fa da location a quasi tutto Il film, tranne la scena della masseria, girata a Turi e alcune scene d’interni, girate a Fasano e a Martina Franca.

5. Il calciatore Piero Comes.

Nel film, compare anche Piero Comes, calciatore della Polimnia, squadra di Polignano. Per lui, non sarà stato difficile entrare nella parte perchè Ponti gli ha affidato il ruolo di Tony, calciatore rubacuori che farà perdere la testa a Nancy (Angela Semerano), sorella di Laura Chiatti/Chiaretta.