Mister Felicità”, terzo film da regista e interprete di Alessandro Siani, usciva all’inizio del 2017 e il pubblico, ancora una volta, affollò le sale. Siani nel film è Martino, un giovane napoletano indolente e disilluso, che vive in Svizzera dalla sorella Caterina. Un imprevisto costringe la donna all’immobilità e a sottoporsi a costose cure. A Martino non resta che lavorare al suo posto come uomo delle pulizie presso il Dottor Guglielmo Gioia (Diego Abatantuono), un mental coach specializzato nello spronare le persone attraverso il pensiero positivo e l’azione. Durante un’assenza del dottore, Martino ne approfitta per fingersi il suo assistente. Uno dei suoi primi pazienti sarà la famosissima campionessa di pattinaggio Arianna Croft che, dopo una brutta caduta sul ghiaccio, ha perso completamente fiducia in se stessa e amore per il proprio sport. I campionati europei di pattinaggio, però, sono alle porte: e Martino, nell’insolito ruolo di Mister Felicità, tra equivoci e rivelazioni inaspettate, dovrà far tornare Arianna ai vecchi fasti. Ma siete sicuri di sapere tutto sulla pellicola.

1. Elena Cucci a lezione di pattinaggio

L’attrice Elena Cucci, che nel film è nei panni di Arianna Crof, ha preso veramente lezioni di pattinaggio prima delle riprese. L’attrice, addirittura, ha dichiarato di essersi preparata per circa tre mesi con con coreografi e allenatori professionisti ma, naturalmente, nelle scene più difficili c’è stato bisogno di alcune controfigure.

2. Cristiana Dell’Anna, da “Gomorra” alla commedia

Una delle protagoniste del film è Cristiana Dell’Anna, nel ruolo di Caterina, la sorella di Martino/Siani. Ma dove l’avrete già vista? L’attrice è diventata nota grazie alla parte di Patrizia Santoro nell’amatissima serie tv “Gomorra” (stagione 2 e 3). Nipote di Malammore, braccio destro di Don Pietro Savastano, nella seria la donna oltre a lavorare come commessa si prende cura dei suoi fratelli minori minori cercando di tenerli lontani dalla camorra.

3. La voce del pappagallo Autostima

Forse non tutti sanno che la voce del bellissimo Pappagallo che vediamo nel film, il cui nome è “Autostima”, è del talentuoso e amatissimo Francesco Cicchella, attore comico e mattatore dei programmi “Made in Sud” e “Tale e Quale Show”, dove si è esibito nelle imitazioni di Michael Bublè, Gigi D’Alessio, Massimo Ranieri, Kekko dei Modà, BrunoMars, Freddie Mercury e tantissime altre.

4. Il Trentino e la scaramanzia

Come per “Il principe abusivo”, esordio alla regia di Siani, anche molte scene di “Mister Felicità” sono state girate in Trentino Alto Adige. Da buon napoletano, l’artista ha ammesso di averlo fatto per scaramanzia, oltre al fatto di aver trovato un’accoglienza ottima, cibo fantatstico e un’atmosfera perfetta per i suoi film.

5. Il successo clamoroso al botteghino

La commedia si è rivelata un grandissimo successo al botteghino. Solo nel primo giorno di programmazione ha incassato 1.883.000 euro mentre il “bottino” totale è stato di 10.038.446 euro.