Sergio Rubini sbarca nelle sale col suo 12esimo film da regista (e attore), “Dobbiamo parlare”, scritto con Carla Cavalluzzi e Diego De Silva. Presentata alla Festa del Cinema di Roma di qualche settimana fa, la pellicola racconta la storia di due coppie e della loro fragilità, dell’individualismo, dei rancori, delle “cose nascoste” che esplodono all’improvviso e mettono alla prova rapporti che, fino a quel momento, potevano definirsi forti o che, apparentemente, potevano superare tutto. Tutto si svolge in casa, in una sola lunghissima e frenetica notte, strizzando l’occhio allo straordinario “Carnage”, di Roman Polanski, del 2011. Dal trailer si può ampiamente capire che l’impalcatura del film poggia essenzialmente sulla bravura dei quattro protagonisti (capeggiati proprio da Rubini), nei panni di personaggi in cui molti spettatori potranno ampiamente immedesimarsi. La pellicola sarà al cinema dal 19 novembre.

La trama

Vanni, 50 anni, è uno scrittore affermato. Linda di anni ne ha 30 ed è la sua ghostwriter. Hanno un attico in affitto, nel centro di Roma. Anche se forti del loro amore, i due al matrimonio hanno preferito la convivenza. I loro migliori amici, invece, Costanza e Alfredo, detto il Prof, sono sposati e benestanti. Una sera, il Prof e Costanza irrompono in casa di Vanni e Linda. Costanza ha scoperto che Alfredo ha un’amante. Parte, così, una lunghissima fila di recriminazioni che durerà per tutta la notte, e farà emergere rancori inattesi in entrambe le coppie. Quale delle due, l'indomani mattina, in quell’attico divenuto un campo di battaglia, resterà in piedi?

Il cast

Gli straordinari attori che compongono il cast sono: Fabrizio Bentivoglio (Alfredo), Isabella Ragonese (Linda), Maria Pia Calzone (Costanza) e Sergio Rubini (Vanni).