Nel 2013, Valeria Golino ha esordito alla regia con il lungometraggio “Miele”, che fu presentato al Festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard dove ottenne la Menzione Speciale della Giuria Ecumenica e in seguito riuscì a portare a casa anche 3 Nastri d’argento, 2 Globi d’oro e 1 Ciak d’oro e una valanga di nomination in altre kermesse. Nel maggio scorso, la Golino si è ripresentata sulla Croisette, nella stessa sezione, con la sua seconda fatica da regista, “Euforia”, con protagonisti Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea. I due attori sono, rispettivamente, nei panni di Matteo, imprenditore affascinante e spregiudicato e di suo fratello Ettore, più cauto e leale. I fratelli sono praticamente opposti ma un evento inaspettato gli darà l’opportunità di riscoprirsi e riunirsi.

La Golino ha curato la sceneggiatura con Francesca Marciano e Valia Santella e sul film ha detto:

"Euforia" è quella sensazione bella e pericolosa che coglie i subacquei a grandi profondità: sentirsi pienamente felici e totalmente liberi. È la sensazione a cui deve seguire l’immediata decisione della risalita prima che sia troppo tardi, prima di perdersi per sempre in profondità.

Gergely Pohárnok ha curato la fotografia mentre Giogiò Franchini si è occupato del montaggio. Le musiche, invece, sono di Nicola Tescari. Nel cast ci sono anche Jasmine Trinca, Valentina Cervi e Isabella Ferrari. “Euforia”, prodotto da Viola Prestieri, Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori, sarà nelle sale a partire dal prossimo 25 ottobre.

La trama

Matteo è un giovane imprenditore di successo, spregiudicato, affascinante e dinamico. Suo fratello Ettore vive ancora nella piccola cittadina di provincia dove entrambi sono nati e dove insegna alle scuole medie. È un uomo cauto, integro, che per non sbagliare si è sempre tenuto un passo indietro, nell’ombra. Sono due persone all'apparenza lontanissime. La vita però li obbliga a riavvicinarsi e una situazione difficile diventa per i due fratelli l'occasione per conoscersi e scoprirsi sorprendentemente uniti, in un vortice di fragilità e tenerezza, paura ed euforia.

Il cast

Il cast della pellicola è formato da: Riccardo Scamarcio (Matteo), che ha già nel suo curriculum ben 45 pellicole per il grande schermo, è stato il compagno di Valeria Golino dal 2006 al 2018. I due hanno fondato anche la società di produzione Buena Onda. Valerio Mastandrea (Ettore), invece, torna al dramma dopo la commedia di fantascienza “Tito e gli alieni”(2017), di Paola Randi. Nel cast ci sono anche le straordinarie Isabella Ferrari (Michela), Valentina Cervi (Tatiana), e Jasmine Trinca (Elena) oltre a Andrea Germani (Luca), Marzia Ubaldi (madre di Ettore e Matteo) e Iaia Forte.

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. La Golino ha affermato che “Euforia" è nato nella sua mente tre anni fa, ispirato da eventi che stavano succedendo nella sua vita reale, a persone a lei care. Per questo motivo, lei e le sue sceneggiatrici, con la collaborazione di Walter Siti, si sono avvicinate alla storia con la trepidante attenzione di quando si maneggia un oggetto fragile e prezioso, ma con la consapevolezza di avere a che fare con una storia potente, lieve e profonda al tempo stesso.

2. Jasmine Trinca è stata la protagonista del primo film della Golino, “Miele”, in cui vestiva i panni di Irene, una donna che aiutava i malati terminali con il suicidio assistito.

3. Valeria Golino e Riccardo Scamarcio hanno già girato assieme “Texas”(2005) e ”L’uomo nero”(2009).