La 30esima cerimonia di premiazione degli European Film Awards, tenutasi a Berlino, ha visto trionfare “The Square” Il folle e originale film dello svedese Ruben Östlund, già vincitore della Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes. La pellicola ha vinto i premi come Miglior film, Miglior commedia, Miglior attore (a Claes Bang), Miglior sceneggiatura, Miglior regista e Miglior scenografia. Il film racconta la storia di Christian (Claes Bang), curatore di un museo in cui sta per debuttare l’installazione “The Square”, che invita all’altruismo e all’amore. Quando, però, qualcuno gli ruberà il cellulare, l’uomo manderà la sua vita nel caos più totale.

“Loving Vincent” è Il Miglior film d’animazione

Il premio come Migliore attrice è stato portato a casa da Alexandra Borbély per l’intenso “Corpo e anima” mentre il meraviglioso “Loving Vincent”, di Dorota Kobiela e Hugh Welchman ha vinto meritatamente il prestigioso premio come Miglior film d’animazione, stracciando la concorrenza. Il primo lungometraggio dipinto interamente su tela e dedicato al grande pittore olandese Vincent van Gogh e alla sua misteriosa vita, ha stregato la giuria che ha voluto premiare il lavoro dei 125 artisti, di anni e anni di lavoro, che hanno permesso che 120 opere del grande artista prendessero vita sul grande schermo, raccontando la sua storia attraverso le sue 800 lettere.

Il Miglior corto e il Miglior documentario

Il Miglior cortometraggio europeo del 2017 è “Timecode”, per la regia dello spagnolo Juanjo Giménez Peña, invece il Miglior documentario è "Komunia", della regista polacca Anna Zamecka. “Loveless”, uno dei grandi favoriti ai premi più importanti, ha vinto i premi come Miglior colonna sonora e Miglior fotografia.

Tutti i vincitori divisi per categoria

Di seguito, trovate tutti i premi della serata, divisi per categoria:

Miglior film

The Square, regia di Ruben Östlund (Svezia/Germania/Francia/Danimarca)

Miglior commedia

The Square, regia di Ruben Östlund (Svezia/Germania/Francia/Danimarca)

Miglior regista

Ruben Östlund – The Square

Miglior attrice

Alexandra Borbély – Corpo e anima (Testről és lélekről)

Miglior attore

Claes Bang – The Square

Miglior sceneggiatura

Ruben Östlund – The Square

Miglior fotografia

Michail Krichman – Loveless (Nelyubov)

Miglior montaggio

Robin Campillo, 120 battiti al minuto

Miglior colonna sonora

Evgueni Galperine, Sacha Galperine – Loveless (Nelyubov)

Miglior scenografia

Josefin Asberg, The Square

Miglior trucco

Leendert Van Nimwegen, Brimstone

Miglior sonoro

Oriol Tarragò, Sette minuti dopo la mezzanotte

Migliori costumi

Katarzyna Lewinska – Pokot

Miglior rivelazione

Lady Macbeth, regia di William Oldroyd (Regno Unito)

Miglior documentario

Komunia, regia di Anna Zamecka (Polonia)

Miglior film d'animazione

Loving Vincent, regia di Dorota Kobiela e Hugh Welchman (Regno Unito/Polonia)

Miglior cortometraggio

Timecode, regia di Juanjo Giménez Peña (Spagna)

Premio del Pubblico

Stefan Zweig – Farewell To Europe, di Maria Schrader