25 Febbraio 2018
20:23

Festival di Berlino 2018: “Touch Me Not” della rumena Adina Pintilie ha vinto l’Orso d’Oro

La regista rumena Adina Pintile ha fatto suo l’ambito riconoscimento grazie alla storia di tre personaggi alle prese con problemi relativi all’apertura al sesso e al contatto fisico. La polacca Małgorzata Szumowska ha vinto, invece, l’Orso d’Argento Gran Premio della Giuria per il film “Face” mentre Wes Anderson ha portato a casa lo stesso premio per il Miglio regista per la pellicola “L’Isola dei cani”.
A cura di Ciro Brandi

La 68esima edizione del Festival di Berlino è stata vinta dalla regista rumena Adina Pintilie che col toccante “Touch Me Not” ha portato a casa l’ambito Orso d’Oro. La pellicola racconra la storia di tre personaggi, due uomini e una donna, che per i motivi più disparati, hanno sempre avuto problemi con l’apertura verso qualsiasi tipo di contatto fisico. La Pintilie, 38 anni, ha avuto così modo di portare a Berlino una storia che parla in maniera molto originale, di sesso e disabilità, convincendo la giuria dell’importante kermesse presieduta da Tom Tykwer. Nulla di fatto per l’italiana Laura Bispuri, applauditissima al festival con il suo intenso “Figlia mia”.

Wes Anderson è il Miglior regista con "L'Isola dei cani"

La polacca Małgorzata Szumowska ha vinto, invece, l’Orso d’Argento Gran Premio della Giuria per il film “Face” mentre Wes Anderson ha portato a casa lo stesso premio per il Miglior regista per la pellicola “L’Isola dei cani”, che ha anche aperto il festival. La Migliore attrice è stata Ana Brun per la performance nel film “Las Herederas”, di Marcelo Martinessi mentre l’Orso d’Argento al Miglior attore quest’anno è andato a Anthony Bajon per il film “La prière”, di Cedric Kahn. Tra i cortometraggi, ha avuto la meglio “The Men Behind The Wall”, di Ines Moldavsky, vincitore dell’Orso d’Oro. Di seguito tutti i vincitori dei maggiori premi:

Premi della giuria internazionale

Orso d'oro per il miglior film: Touch Me Not di Adina Pintilie

Orso d'argento, gran premio della giuria: Face di Małgorzata Szumowska

Orso d'argento per il miglior regista: Wes Anderson per L'isola dei cani

Orso d'argento per la migliore attrice: Ana Brun per Las herederas di Marcelo Martinessi

Orso d'argento per il miglior attore: Anthony Bajon per La prière di Cédric Kahn

Orso d'argento per la migliore sceneggiatura: Manuel Alcalá e Alonso Ruizpalacios per Museo di Alonso Ruizpalacios

Orso d'argento per il miglior contributo artistico: Elena Okopnaya per i costumi e la scenografia di Dovlatov

Premio Alfred Bauer: Las herederas di Marcelo Martinessi

Premi onorari

Orso d'oro alla carriera: Willem Dafoe

Berlinale Kamera: Jiří Menzel, Katriel Schory, Beki Probst

Premi della giuria "Opera prima"

Miglior opera prima: Touch Me Not di Adina Pintilie

Menzione speciale: An Elephant Sitting Still di Hu Bo

Premi della giuria "Documentari"

Miglior documentario: Waldheims Walzer di Ruth Beckermann

Menzione speciale: Ex Pajé di Luiz Bolognesi

Premi della giuria "Cortometraggi"

Orso d'oro per il miglior cortometraggio: The Men Behind the Wall di Ines Moldavsky

Orso d'argento, premio della giuria (cortometraggi): Imfura di Samuel Ishimwe

Berlin Short Film Nominee for the European Film Awards: Burkina Brandenburg Komplex di Ulu Braun

Audi Short Film Award: Solar Walk di Réka Bucsi

Festival di Berlino 2018: applausi per “Figlia mia”, unico film italiano in concorso
Festival di Berlino 2018: applausi per “Figlia mia”, unico film italiano in concorso
Il programma del Festival di Berlino 2018: l’Italia punta su “Figlia mia” di Laura Bispuri
Il programma del Festival di Berlino 2018: l’Italia punta su “Figlia mia” di Laura Bispuri
“Corpo e anima”, il film vincitore dell’Orso d’Oro a Berlino arriva in Italia
“Corpo e anima”, il film vincitore dell’Orso d’Oro a Berlino arriva in Italia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni