21 Gennaio 2018
21:53

“Final Portrait – L’arte di essere amici”: Il biopic di Stanley Tucci su Alberto Giacometti

Tucci narra gli ultimi due anni di vita del grande pittore e scultore svizzero Alberto Giacometti, interpretato da Geoffrey Rush, e dell’incontro con lo scrittore e appassionato d’arte James Lord (Armie Hammer). Giacometti gli chiederà di posare per lui e da quel momento inizierà un viaggio nella frenesia della sua arte e in un’amicizia insolita e toccante.
A cura di Ciro Brandi

Il mitico Stanley Tucci, dopo i successi come attore in “La bella e la bestia” e “Transformers: L’ultimo cavaliere”, torna sulle scene come regista e sceneggiatore di “Final Portrait – L’arte di essere amici”, ad 11 anni di distanza da “Blind Date”(2007). La pellicola, presentata fuori concorso al Festival di Berlino 2017, narra gli ultimi due anni di vita del grande pittore e scultore svizzero Alberto Giacometti, interpretato dal fenomenale premio Oscar Geoffrey Rush, e dell’incontro con lo scrittore e appassionato d’arte James Lord (Armie Hammer). Giacometti gli chiederà di posare per lui e da quel momento inizierà un viaggio nella frenesia della sua arte e in un’amicizia insolita e toccante. La fotografia è stata affidata a Danny Cohen mentre le scenografie sono state create da James Merifield. Oltre a Rush e Hammer, nel cast ci sono anche  Clémence Poésy, Tony Shalhoub, James Faulkner e Sylvie Testud. “Final Portrait – L’arte di essere amici” sarà nelle nostre sale a partire dall’8 febbraio.

La trama

Nel 1964, durante un breve viaggio a Parigi, lo scrittore americano e appassionato d’arte James Lord incontra il suo amico Alberto Giacometti, un pittore di fama internazionale, che gli chiede di posare per lui. Le sedute, gli assicura Giacometti, dureranno solo qualche giorno. Lusingato e incuriosito, Lord accetta. Non è solo l’inizio di un’amicizia insolita e toccante, ma anche di un viaggio illuminante nella bellezza, la frustrazione, la profondità e, a volte, il vero e proprio caos del processo artistico.

Il cast

Il cast completo del film è composto da: Geoffrey Rush (Alberto Giacometti), Armie Hammer (James Lord), Clémence Poésy (Caroline), Tony Shalhoub (Diego Giacometti), James Faulkner (Pierre Matisse), Kerry Shale, Philippe Spall, Martyn Mayger, Bagona F. Martin, Monica Lovari e Sylvie Testud (Annette Arm).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. E’ il primo film diretto da Stanley Tucci in cui non figura anche come interprete.

2. Alberto Giacometti è nato a Borgonovo, ora parte del comune svizzero di Bregaglia, vicino al confine italiano. Era un discendente di profughi protestanti in fuga dall'Inquisizione. Anche i suoi fratelli Diego e Bruno sono artisti. Il suo "Pointing Man" è stato venduto per 126 milioni di dollari, 141,3 milioni di dollari con commissioni, nell'11 maggio 2015 da Christie’s . Attendo con impazienza il passato a New York, un disco per una scultura all'asta. L’opera è stata nella collezione privata per 45 anni.

3. Le riprese si sono svolte a Londra invece che a Parigi perché girare nel capoluogo francese risultava molto costoso. Tucci non ha negato di essere ricorso anche alla CGI per ricostruire alcune location parigine.

Stanley Tucci:
Stanley Tucci: "La febbre creativa oggi la sento solo per la regia"
29 di askanews
CineMust: i film da non perdere in uscita l’8 febbraio
CineMust: i film da non perdere in uscita l’8 febbraio
Stanley Tucci:
Stanley Tucci: "Le origini italiane sono la mia identità, l'Italia mi ha regalato di nuovo l'amore"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni