Il granitico Gerard Butler è il protagonista di “The Vanishing – Il Mistero del Faro” (“The Vanishing”), thriller diretto da Kristoffer Nyholm. Il film è ispirato a una famosa leggenda accaduta alle Isole Flannan nel lontano 1900, dove una notte tre guardiano del faro sparirono nel nulla. Nella pellicola di Nyholm, i tre uomini sono impersonati da Butler, Peter Mullan e Connor Swindells. I colleghi e amici si ritroveranno sul faro per sei settimane ma, stavolta, s’imbatteranno in un naufrago con un baule pieno d’oro. Accecati da un improvviso odio, inizieranno ad uccidere per difendersi e trattenere l’oro, fino alla totale perdizione.

Per il regista Nyholm i punti di forza del suo film sono la semplicità della storia e il dramma psicologico dei personaggi:

L'idea di base era molto stimolante – tre uomini che lavoravano in un faro – eppure abbiamo realizzato un grande dramma che si svolge in questo spazio davvero piccolo. Il film è simile al classico del 1948 di John Huston Il tesoro della Sierra Madre, dice, così come ad alcuni dei primi drammi di Polanski e ai film degli anni '70. “The Vanishing” è ambientato quasi interamente sulla piccola isola che ospita il faro, e quando fattori esterni influenzano la dinamica tra i tre protagonisti, scoppia il caos. Quando i tre si devono confrontare con ciò che arriva dall'esterno non c'è nessun posto dove andare a chiedere aiuto, è lì che i peccati emergono, che compaiono le crepe e gli uomini si devono confrontare con altri aspetti della loro anima.

Lo script del film è stata scritto a quattro mani da Celyn Jones e Joe Bone mentre Jørgen Johansson si è occupato della fotografia. Il montaggio è di Morten Højbjerg invece Benjamin Wallfisch ha composto le musiche originali della pellicola. “The Vanishing – Il Mistero del Faro” sarà distribuito nelle nostre sale da Notorious Pictures a partire dal 28 febbraio.

La trama

Tre guardiani di un faro si apprestano ad assumere servizio per le solite sei settimane su una piccola e remota isola al largo della Scozia. Tutto prosegue con normalità fino a quando i tre non scoprono un baule pieno d’oro, portato sull’isola da un naufrago in fuga. Saranno costretti a uccidere dapprima per difendersi, poi per trattenere l’oro e infine continueranno a farlo accecati dall’odio e dalle paranoie, fino a quando rimarrà un solo sopravvissuto.

Il cast

Tra 2017 e 2018, Gerard Butler (James Ducat) è stato il protagonista di “Geostorm”, “Nella tana dei lupi” e “Hunter Killer”, tutti non eccellenti al botteghino, quindi con “The Vanishing” tenta la sua rivalsa. Il grande Peter Mullan (Thomas Marshall), invece, ha girato 25 film e l’ultimo di questi è stato “Hostiles – Ostili”, di Scott Cooper. Il giovane Connor Swindells (Donald McArthur) è noto soprattutto per il ruolo di Adam Groff nella serie “Sex Education” trasmessa da Netflix. Gli altri attori del cast sono: Søren Malling (Locke), Ólafur Darri Ólafsson (Boor), Ken Drury (Duncan), Roderick Gilkison (Galley Hand), Emma King (Mary) e Gary Lewis (Kenny).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. La vera location in cui il mistero ebbe inizio è l’isola di Eilan Mor che fa parte dell’arcipelago delle isole Flannan, a circa 20 miglia a ovest delle Isole Ebridi di Lewis, in Scozia.

2. Nel film sono stati utilizzate riprese da quattro fari diversi:  quelli di Mull of Galloway, Killantrigan, Corsewall e Cloch.

3. In USA, il film è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto.