66 CONDIVISIONI

I 10 film ideali da vedere in estate

Sono film intramontabili, capolavori del cinema internazionale ed italiano, degli anni ’70 o più recenti, e vanno assolutamente visti, o rivisti, durante queste calde notti estive, per un tuffo nel meglio della settima arte.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Ciro Brandi
66 CONDIVISIONI
Immagine

Sono i film intramontabili che, soprattutto in estate, vanno assolutamente visti o rivisti. Capolavori del cinema italiano come “Il sorpasso”, di Dino Risi, ambientato in una Roma deserta durante il periodo di Ferragosto, oppure il sensazionale “Into the Wild – Nelle terre selvagge”, diretto da Sean Penn, che ci fa immediatamente venire voglia di mettere due, tre cose in valigia e partire alla scoperta di quegli spazi sconfinati. E che dire del cult “Vacanze romane”? o del musicalMamma mia!” con la grande Meryl Streep, proprietaria del piccolo hotel sul mare della splendida isola di Kalokairi, in Grecia? Insomma, preparatevi a una bella scorpacciata di film ideali da vedere in questo periodo, per un tuffo nel grande cinema.

1 – “Vacanze romane” (1953)

Il film cult, diretto da William Wyler, è un toccasana in queste giornate calde e afose. Gregory Peck e Audrey Hepburn sono Joe Bradley e la Principessa Anna e la loro avventura, in giro alla scoperta di Roma  e dei suoi straordinari monumento, a bordo della mitica Vespa, non smetterà mai di farci sognare.

2 – “Pane e tulipani” (1999)

Rosalba (Licia Maglietta), casalinga di Pescara, è in gita con tutta la famiglia nella solare Paestum. Per un contrattempo, però, la donna viene dimenticata in un autogrill. Lei ci rimane male e, invece di attendere il ritorno del marito, decide di tornare a casa da sola. Ma quando si ritrova su un'auto diretta a Venezia cede al fascino di una vacanza imprevista e, forse, sempre sognata. Mimmo (Antonio Catania), il marito, infuriato, assolda un idraulico appassionato di gialli, per tentare di scovarla. Stupendo road movie di Silvio Soldini, vincitore di una caterva di premi, tra cui 9 David di Donatello e 5 Nastri d’Argento.

3 – “Dove vai in vacanza?”(1978)

Uno sballo dall’inizio alla fine, uno dei film più divertenti della storia del cinema italiano. Diviso in tre episodi (“Sarò tutta per te”, “Si Buana” e “Le vacanze intelligenti”), nel primo, Enrico (Ugo Tognazzi) vorrebbe approfittare dell'estate per rimettere in sesto il rapporto con la moglie, da cui si è da poco separato per adulterio. La donna dapprima nicchia, poi accetta un incontro. Nel secondo episodio, Arturo (Paolo Villaggio) improvvisata guida turistica per safari africani, è coinvolto in un delitto da una bella italiana conosciuta durante un soggiorno in Africa. Nel terzo, il protagonista è Remo Proietti (Alberto Sordi), un uomo obbligato dai figli a trascorrere una "vacanza intelligente" con la moglie Augusta (Anna Longhi).

4 – “Quando la moglie è in vacanza”(1955)

Billy Wilder dirige questa perla cinematografica, ambientata nell’afosa Manhattan, dove Richard Sherman (Tom Ewell), rimasto solo a casa mentre moglie e figlio sono in vacanza, conosce la vicina del piano di sopra (Marilyn Monroe). Richard è sensibile al fascino della ragazza, ma è anche un americano medio, geloso di sua moglie che, nel luogo di villeggiatura, ha ritrovato un vecchio corteggiatore. Tra tentazioni e gelosie, Richard deciderà, alla fine, di partire per raggiungere la famiglia.

5 – “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”(1974)

Lina Wertmüller dirige Giancarlo Giannini e Mariangela Melato in questa storica commedia che ha come protagonista una ricca signora milanese, Raffaella Pavoni Lanzetti, in crociera nel Mediterraneo, snobba la ciurma. Ma quando naufraga su un’isola deserta con l’unica compagnia del marinaio Gennarino Carunchio, siciliano rude e comunista, la gerarchia di poteri si capovolge. Dopo lo sgomento iniziale, la Pavoni Lanzetti inizia a divertirsi.

6 – “Into the Wild – Nelle terre selvagge”(2007)

Sean Penn ci racconta la storia vera di Christopher McCandless, giovane del West Virginia che intraprende in autostop un viaggio di due anni attraverso gli Stati Uniti fino a raggiungere l’Alaska. Capolavoro che ci spinge subito a fare i bagagli per fare lo stesso viaggio del protagonista.

7 – “Mamma mia!”(2008)

Una strepitosa Meryl Streep è Donna Sheridan, madre della giovane Sophie che sta per sposarsi. La ragazza, però, vuole prima conoscere suo padre e farsi condurre da lui all'altare. Dopo aver scoperto il diario segreto della madre, ex figlia dei fiori ora proprietaria di un delizioso e fatiscente hotel sul mare della splendida isola di Kalokairi, in Grecia, invita i suoi tre potenziali padri alle nozze. Stupendo adattamento cinematografico, fresco ed estivo, dell’omonimo musical, basato sulle musiche del gruppo svedese ABBA.

8 – “Mediterraneo”(1991)

Il capolavoro di Gabriele Salvatores, premio Oscar per il Miglior film straniero, narra la storia di una  una pattuglia di soldati italiani che, nel mese di giugno del 1941, riceve l'ordine di presidiare una stupenda isoletta del mare Egeo, al di fuori delle rotte commerciali. Gli otto militari, provenienti dalle più diverse regioni italiane, eseguono l'ordine e occupano l'isola apparentemente deserta. Nel giro di pochi mesi, però, la guerra passerà, decisamente, in secondo piano e la bellezza della natura prenderà il sopravvento.

9 – “I diari della motocicletta”(2004)

Ambientato nei primi anni ’50, il film di Walter Salles, ispirato ai diari di viaggio “Latinoamericana (Notas de viaje)” di Ernesto “Che” Guevara e “Un gitano sedentario (Con el Che por America Latina)”, del compagno di viaggio del Che, Alberto Granado, ci fa vivere le avventure del giovane Ernesto Guevara de la Serna, laureando in medicina, e dell’amico biochimico Alberto che, partendo da Buenos Aires, attraversano il Sudamerica a bordo di una Norton 500 detta “la Poderosa”. Lasciata la moto, ormai scassata, proseguono con ogni mezzo e arrivano a Caracas.

10 – “Il sorpasso”(1962)

Il protagonista del film cult del maestro Dino Risi è Bruno Cortona (Vittorio Gassman), estroverso e superficiale uomo di 36 anni, che incontra casualmente, nella Roma spopolata durante Ferragosto, lo studente universitario Roberto Mariani (Jean-Louis Trintignant), il suo opposto, timido e studioso, e lo convince ad unirsi a lui per una scorribanda automobilistica. I due caratteri, totalmente opposti, faranno da impalcatura al film, fino al tragico finale. Impossibile perderlo, se non lo aveste mai visto, e da rivedere in un pomeriggio estivo, magari di ritorno dal mare.

66 CONDIVISIONI
10 film ideali per addormentarsi
10 film ideali per addormentarsi
10 film da vedere in lingua originale
10 film da vedere in lingua originale
10 film imperdibili ambientati in Brasile
10 film imperdibili ambientati in Brasile
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views