Sembrava una telenovela infinita tra fake e smentite, adesso c'è finalmente l'ufficialità: i tre sequel di Avatar si faranno in Nuova Zelanda con un budget totale di circa 900 milioni di euro. Lo ha annunciato il regista James Cameron, dopo aver concluso un soddisfacente accordo con il governo di Wellington. Si comincerà a girare a metà 2014, senza interruzione tra un film e l'altro ed usciranno nelle sale ogni 12 mesi a partire dal 2016. Il regista ha un rapporto speciale con la Nuova Zelanda, dove ha già girato il primo capitolo del film, legato alla terra australiana per il know-how in materia di effetti speciali e per le sovvenzioni statali ai film, che riescono a coprire fino al 25% del budget.

Il film dei record. Il primo capitolo ha polverizzato ogni record di incassi riuscendo a superare il miliardo di dollari d'incassi dopo solo 17 giorni dalla sua uscita. Fu un record che riuscì a superare gli incassi di altri quattro film che erano riusciti in quell'impresa, tra questi c'era "Titanic", l'ultimo film di James Cameron prima di Avatar datato 1998. Il 25 gennaio è diventato il maggior incasso della storia del cinema, con 1.858.866.889 dollari, fino ad attestarsi ad agosto 2010 alla conclusiva cifra in worldwide di 2.782.275.172 dollari.