Credits La Biennale di Venezia – Foto ASAC
in foto: Credits La Biennale di Venezia – Foto ASAC

Dal 2 al 12 settembre si svolge al Lido di venezia la 77esima Mostra del Cinema, quest'anno inevitabilmente ridimensionata a causa del Covid e con meno star in passerella. Secondo il direttore artistico Alberto Barbera, sarà il festival di sempre, fatto salvo per il distanziamento sociale. Il programma in effetti resta ricchissimo e interessante: ecco il calendario giorno per giorno con i titoli principali e gli eventi.

2 settembre

 Cerimonia di apertura (in diretta sui canali della Mostra dalle 19 e nei cinema italiani): conduce la madrina Anna Foglietta. Omaggio a Ennio Morricone con l'esecuzione del tema di Deborah diretto da Andrea Morricone e consegna del Leone d'oro alla carriera a Tilda Swinton. A seguire, la proiezione di Lacci (Fuori concorso) di Daniele Luchetti, film d'apertura della Mostra con Alba Rohwacher e Luigi Lo Cascio.

3 settembre

I due film in Concorso della giornata sono Quo Vadis, Aida? di Jasmila Zbanic e Amants di Nicole Garcia. Fuori concorso troviamo invece The Human Voice , il corto di Pedro Almodovar con la Swinton, e il gangster movie coreano  Night in Paradise di Hoon-jung Park.

4 settembre

Le pellicole in Concorso sono The Disciple di Chaitanya Tamhane e l'atteso Padrenostro di Claudio Noce, interpretato da Pierfrancesco Favino: è il primo film italiano in competizione del festival. Final Account è invece presentato fuori concorso.

5 settembre

La giornata vede i film in gara Pieces of a Woman di Kornel Mundrucz e Miss Marx di Susanna Nicchiarelli, che racconta la storia della figlia di Karl Marx con un cast internazionale guidato da Romola Garai. Fuori concorso, il doc Greta sull'attivista Greta Thunberg e The Duke di Roger Michell con Jim Broadbent, Helen Mirren, Fionn Whitehead e Matthew Goode, e Mandibules con la Adèle Exarchopoulos di La vita di Adele. Per la sezione Orizzonti, segnaliamo Mainstream di Gia Coppola (nipote di Francis) con Andrew Garfield, Maya Hawke, e Jason Schwartzman. Il regista Oliver Stone riceve il premio Kineo alle 13.30 all’Italian Pavilion all’Hotel Excelsior.

6 settembre

In concorso l'iraniano Khorshid (I figli del Sole) Di Majid Majidi e The World To Come di Mona Fastvold con Vanessa Kirby e Casey Affleck. Grande attesa per il documentario di Abel Ferrara Sportin' Life e per l'italiano Assandira di Salvatore Mereu (Fuori concorso). Ferrara riceve anche il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker Award.

7 settembre

Ancora grande giornata per gli italiani quella di lunedì con la presenza di Luca Guadagnino che porta due film fuori concorso, il corto Fiori, fiori, fiori! sull'Italia ai tempi del lockdown e il doc Salvatore – Shoemaker Of Dreams sullo stilista Ferragamo. Sono invece in Concorso Dorogie Tovarischi! (Cari Compagni!) di Andrei Konchalovsky e Non cadrà più la neve di Małgorzata Szumowska e Michał Englert. È anche il giorno di One Night in Miami, atteso film diretto dall'attrice Regina King e ottimo ai tempi del Black Lives Matter. A Terence Blanchard viene consegnato il Premio Campari Passion for Film. In Orizzonti concorrono gli italiani Martina Parenti, Massimo D’anolfi con Guerra e Pace. Presso l'Hotel Excelsior alle 21, si tiene  premiazione del Filming Italy Best Movie Award 2020.

8 settembre

Alice Rohrwacher e l'artist JR presentano Omelia contadina, mentre sono in gara Laila in Haifa , ritorno del prolifico israeliano Amos Gitai e l'atteso Notturno di Gianfranco Rosi: il regista già Leone d'Oro con Sacro GRA ci parla stavolta della guerra in Siria. Viene assegnato il Leone alla carriera alla regista di Hong Kong Ann Hui, con la proiezione del suo film Love After Love.

 9 settembre

Ancora Italia con l'opera seconda di Emma Dante, che gareggia con Le Sorelle Macaluso: si tratta del quarto e ultimo titolo nostrano in concorso. In gara anche Spy No Tsuma (Moglie di una spia) di Kiyoshi Kurosawa.

10 settembre

I film in concorso sono Und Morgen Die Ganze Welt (E domani un altro mondo) di Julia Von Heinz e Nuevo Orden di Michel Franco (Concorso). In Orizzonti c'è Uberto Pasolini con Nowhere Special.

11 settembre

In concorso il film azero In Between Dying di Hilal Baydarov e
Nomadland di Chloé Zhao: quest'ultimo è uno dei titoli più attesi, con l'interpretazione della grande Frances McDormand. Giuseppe Pedersoli (figlio di Bud Spencer e nipote del produttore Giuseppe Amato) racconta il dietro le quinte del capolavoro di Fellini con La verità su La Dolce Vita, mentre Giorgio Verdelli presenta il documentario Paolo Conte, Via con me dedicato al cantante. Viene inoltre proiettato il primo episodio della serie spagnola 30 monedas, diretta da Álex de la Iglesia e con la star de Il Segreto Megan Montaner.

12 settembre

Gli ultimi film, entrambi fuori concorso, sono Crazy, Not Insane di Alex Gibney e Lasciami andare di Stefano Mordini con Stefano Accorsi, Valeria Golino, Maya Sansa e Serena Rossi. La chiusura del festival è affidata alla cerimonia conclusiva condotta da Anna Foglietta con la consegna del Leone d'Oro e degli altri premi.