5 Novembre 2011
01:18

Il Festival di Roma ha il suo vincitore: Un Cuento chino, di Sebastián Borenszstein

Quest’anno il Festival è stato un vero e proprio successone: 123 mila presenza accreditate, 110 film provenienti da 42 paesi, grandissime presenze e riscontro mediatico al di sopra delle aspettative.
A cura di Ciro Brandi

La sesta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma chiude i battenti dopo aver eletto il suo vincitore, la pellicola “Un Cuento chino” di Sebastián Borenszstein, con l’attore Riccardo Darìn. Il film segue la storia di un uomo argentino, solitario e molto introverso, la cui vita cambia definitivamente rotta dopo l’incontro con un uomo cinese. Il film si è aggiudicato il Premio Marc’Aurelio della Giuria al miglior film e il Premio BNL del pubblico al miglior film.

La giuria internazionale – presieduta dal maestro Ennio Morricone e composta da Susanne Bier, Roberto Bolle, David Puttnam, Pierre thoretton, Debra Winger, Carmen Chaplin – ha poi assegnato il Premio Marc’Aurelio per la migliore attrice a Noomi Rapace per il film “Babycall”e per il miglior attore a Guillaume Canet, protagonista di “Une Vie meilleure”. Purtroppo. le quattro pellicole italiane in gara non hanno ricevuto alcun premio. Grande emozione per l’attore Richard Gere, insignito del Marc’Aurelio alla carriera ed acclamato dalla folla in visibilio.

Tra gli eventi principali si sono distinti soprattutto la visione dei primi 15 minuti di “Twilight: Breaking Dawn – Parte I”, “Il Re Leone 3D” e l’evento speciale dedicato ad Audrey Hepburn con la proiezione della copia restaurata di “Colazione da Tiffany”, nelle sale per un solo giorno il 9 novembre prossimo.

Quest’anno il Festival è stato un vero e proprio successone: 123 mila presenza accreditate, 110 film provenienti da 42 paesi, grandissime presenze e riscontro mediatico al di sopra delle aspettative.

Di seguito tutti i vincitori:

Premio Marc’Aurelio della Giuria alla migliore attrice: Noomi Rapace per “Babycall

Premio Marc’Aurelio della Giuria al miglior attore: Guillaume Canet per “Une vie meilleure

Gran Premio della Giuria Marc’Aurelio:Voyez comme ils dansent di Claude Miller

Premio BNL del pubblico al Miglior film:Un cuento chino di Sebastián Borensztein

Premio Marc’Aurelio al miglior documentario in concorso nella sezione L’Altro Cinema – Extra:Girl Model di David Redmon e Ashley Sabin

Premio Marc’Aurelio Speciale della Giuria: “The Eye of the Storm” di Fred Schepisi

Premio Marc’Aurelio Speciale della Giuria alla miglior colonna sonora: Ralf Wengenmayr per “Hotel Lux

Premio Marc’Aurelio Alice nella città sotto i 13 anni:En el nombre de la hija di Tania Hermida P.

Premio Marc’Aurelio Alice nella città sopra i 13 anni: “Noordzee Texasdi Bavo Defurne

Premio Marc’Aurelio Esordienti: ex aequo “Circumstance di Maryam Keshavarz e “La Brindille” di Emmanuelle Millet

Premio Marc’Aurelio alla carriera: Richard Gere

I vincitori del Festival di Cannes 2022
I vincitori del Festival di Cannes 2022
10.290 di Spettacolo Fanpage
Pupi Avati ricoverato per un malore durante il Festival del Film di Roma
Pupi Avati ricoverato per un malore durante il Festival del Film di Roma
Kiero è il vincitore del Festival di Castrocaro 2011
Kiero è il vincitore del Festival di Castrocaro 2011
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni