15 Maggio 2013
20:29

“Il Grande Gatsby” delude la Croisette, pochi applausi per il film d’apertura

L’attesissimo film di Baz Luhrmann ha incredibilmente deluso le aspettative del pubblico di Cannes. Ma cosa o chi non è piaciuto? Scopriamolo insieme.
A cura di Ciro Brandi

Apertura senza clamore per il Festival di Cannes 2013. “Il Grande Gatsby”, il film di Baz Luhrmann con Leonardo DiCaprio sul quale c’erano altissime aspettative, ha deluso i presenti, ricevendo pochissimi applausi. Eppure la pellicola, quarta trasposizione dell’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald del 1925, è stata alquanto rispettata dal regista, ma forse l’aggiunta dei dettagli troppo “barocchi”, colorati e forse un tantino pacchiani, ha avuto come effetto la disattenzione del pubblico, troppo attratto dall’atmosfera patinata per soffermarsi sulla profondità e la caratterizzazione dei personaggi. Alcuni giornalisti hanno definito addirittura l’opera come un “lungo videoclip”, che mescola soggetti classici e riferimenti alla contemporaneità in maniera confusa e quasi “assordante”, eccessiva, troppo finta. Ce n’è anche per i protagonisti: Leonardo DiCaprio da il meglio di sé ma in un ruolo decisamente più semplice di quelli che ha interpretato in passato (vedi “J. Edgar”), mentre gli altri co-protagonisti Tobey Maguire e Carey Mulligan sono sembrati addirittura fuori parte. Ora, il pubblico e i giornalisti di Cannes sono diventati, improvvisamente, troppo esigenti, o il film di Luhrmann ha davvero qualcosa che non va? A voi l'ultima parola dato che il film sarà nelle nostre sale a partire da domani 16 maggio.

Cannes 2013, apre Il grande Gatsby e tra gli italiani Sorrentino e Luchetti
Cannes 2013, apre Il grande Gatsby e tra gli italiani Sorrentino e Luchetti
"Il Grande Gatsby" spodesta "Iron Man 3" al box office del week-end
Kill Billy #02 - Il Grande Gatsby (F. S. Fitzgerald)
Kill Billy #02 - Il Grande Gatsby (F. S. Fitzgerald)
10.949 di KillBilly
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni