Alessandro Gassmann torna in cabina di regia con la sua terza prova da regista, dopo il successo del pluripremiato “RazzaBastarda”, del 2012, e “Torn – Strappati”(2015). La nuova pellicola si chiama “Il Premio” e si tratta di una commedia on the road in cui il protagonista, lo scrittore Giovanni Passamonte (Gigi Proietti), a seguito della notizia della vincita del Premio Nobel per la Letteratura, decide di andare in auto fino a Stoccolma, accompagnato dall’assistente Rinaldo (Rocco Papaleo), dal figlio Oreste (Gassmann) e dalla figlia Lucrezia (Anna Foglietta). Naturalmente, ne succederanno di tutti i colori. Gassmann ha scritto la sceneggiatura assieme a Walter Lupo e nel cast ci sono anche Matilda De Angelis, Erica Blanc e Andrea Jonasson. “Il Premio”, presentato e distribuito da Fulvio e Federica Lucisano e Vision Distribution, sarà nelle nostre sale a partire dal 6 dicembre.

La trama

Giovanni Passamonte ha avuto una vita esagerata: molte mogli e molti figli, ha scritto numerosi best seller di successo internazionale e, nel frattempo, è diventato un uomo cinico ed egocentrico. Quando gli comunicano che ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura, per paura di volare, decide di partire in auto verso Stoccolma per andare a ritirare il premio insieme a Rinaldo, suo assistente da sempre. Al lungo viaggio in auto partecipano anche i due figli di Giovanni Passamonte, Oreste, personal trainer, e Lucrezia, blogger di successo. La strada da Roma a Stoccolma si trasformerà in un percorso denso d’imprevisti in cui il gruppo incontrerà curiosi personaggi, ma  si rivelerà per tutti un’occasione unica per affrontare dinamiche familiari insospettabili e conoscersi veramente.

Il cast

Il cast completo del film è composto da: Gigi Proietti (Giovanni Passamonte), Rocco Papaleo (Rinaldo), Alessandro Gassman (Oreste) e Anna Foglietta (Lucrezia), Matilda De Angelis, Marco Zitelli, Erika Blanc e Andrea Jonasson.

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Gassmann ha dichiarato, in una recente intervista, che il film ha a che fare con la sua famiglia, spesso in viaggio in giro per il mondo ad accompagnare il padre Vittorio mentre lavorava o ritirava premi.

2. Le riprese del film sono state effettuate tra l’Italia (Alto Adige e Roma) e la Danimarca.

3. Nel film c’è anche Marco Zitelli, il musicista romano meglio conosciuto con il nome d’arte di Wrongonyou.