Arriverà il 31 dicembre 2020 al cinema uno dei film più attesi dell'anno, stiamo parlando di Diabolik, con protagonisti Luca Marinelli, Miriam Leone e Valerio Mastandrea, e distribuito dalla 01Distribution che ha diffuso il primo teaser trailer del film firmato dai Manetti bros. Per gli appassionati l'attesa sta quasi per terminare, e intanto potranno godere di un breve, ma intenso minuto nel quale c'è una veloce carrellata dei vari personaggi in cui si imbatteranno il ladro più noto dei fumetti e la sua Eva Kant. Il film, produzione della Mompracem con Rai Cinema e prodotto da Carlo Macchitella, oltre che dai fratelli cineasti, è stato girato in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Val d'Aosta dove sono state scattate anche le prime foto che sono giunte in questi mesi dal set.

La trama del film dei Manetti bros

Il film dei Manetti bros ripercorre le avventure della notte del ladro più spietato che si sia mai conosciuto, che cerca di sfuggire agli agguati dell'ispettore Ginko, interpretato qui da Valerio Mastandrea. Ad aiutarlo nei suoi crimini, oltre ad essere la sua compagna di vita, sarà la bellissima Eva Kant, che ha il volto di Miriam Leone. Un film noir, che si intreccia la sua trama con il thriller e che vedrà molti volti noti del cinema italiano come Alessandro Roja, Serena Rossi e Claudia Gerini. 

La storia di Diabolik

Luca Marinelli vestirà la tuta nera del Re del Terrore, come l'omonimo fumetto creato da Angela e Luciana Giussani nel 1962, quando comparve per la prima volta conquistando il cuore degli italiani, che da subito lo elessero il padre del genere nel nostro Paese. Da quel momento Diabolik divenne un vero e proprio mito, un'icona del mondo a fumetti e non solo. Solo due volte, prima di questo film, c'è stata una trasposizione cinematografica. La prima, nel 1968, diretta da Mario Bava uno dei maestri del cinema horror, che creò una pellicola non particolarmente apprezzata in Italia, ma acclamata dai Cahier du Cinema. Il secondo tentativo, sotto forma di documentario narrativo, è il film del 2019 di Gianfranco Soldi: Diabolik, Sono io.