12 Maggio 2015
17:42

In vendita la casa di Fellini e Giulietta Masina che ispirò “La Dolce Vita”

È in vendita la prima abitazione romana di Federico Fellini e Giulietta Masini. Si tratta di un super attico che ha visto nascere i grandi capolavori del cinema.
A cura di G.D.

È in vendita un attico con vista su Villa Elia ma, no, non è una casa come tutte le altre. Quest'abitazione, in via Archimede 141 nel cuore dei Parioli e di fronte Villa Elia, è stata la prima casa romana di Federico Fellini e di sua moglie Giulietta Masina. Dal 12 gennaio 1956 al 5 novembre 1968, è stata questa la casa della coppia, un'abitazione che ha avuto il merito di essere luogo per la costruzione dei capolavori più grandi del regista, da "Le notti di Cabiria" a "La dolce vita", da "Giulietta degli Spiriti" a "8 e 1/2". In questa casa, il regista ha portato 3 dei suoi 5 Oscar vinti ("La Strada", 1957, "Le notti di Cabiria", 1958, "8 e 1/2", 1964).

La casa è trattata dall'agenzia Coldwell Banker e si estende per una dimensione complessiva di 280 metri quadrati, piano unico, il quinto ed ultimo, per uno dei palazzi storici più interessanti di tutta la zona. Si compone di tre camere da letto, tre bagni, uno studio, una cucina abitabile, una sala da pranzo, una veranda con caminetto. Il portale e l'agenzia hanno deciso di rendere nota la storia dell'immobile per attirare compratori e curiosi.

Roma e le case da sogno di Sorrentino

Se pensi a Federico Fellini e guardi ai giorni nostri, ti viene in mente Paolo Sorrentino. Il cineasta napoletano ha molti punti in comune con il regista riminese, di cui peraltro è un grandissimo sostenitore. A legarli a doppio filo, in questo approfondimento "immobiliare", è proprio il loro nome legato alle case in vendita. Su Paolo Sorrentino, non parliamo di immobili di proprietà del regista, ma di quelle abitazioni che sono state utilizzate per il più estetico dei suoi film, "La Grande Bellezza" che ha permesso di riportare un Oscar a casa, 15 anni dopo "La vita è bella". Sono case da sogno utilizzate non solo per "La Grande Bellezza", perché c'è anche quella utilizzata per il film "Il Divo" e che ha fatto da location proprio per la casa di Andreotti.

Chi è Tananai, il riscatto del cantante: da Sesso occasionale a La dolce vita
Chi è Tananai, il riscatto del cantante: da Sesso occasionale a La dolce vita
"La Dolce Vita", il bagno di Anita Ekberg nella Fontana di Trevi
7.592 di CinemaCult
È morta Anita Ekberg, musa di Fellini e simbolo de
È morta Anita Ekberg, musa di Fellini e simbolo de "La dolce vita"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni