Oggi, 21 dicembre 2019, Jane Fonda compie 82 anni, ma non sarà un compleanno come tutti gli altri per lo meno per quanto riguarda il luogo in cui si troverà a spegnere le candeline, ovvero in carcere. L'attrice, volto iconico del cinema hollywoodiano, sembra aver accantonato il mondo del grande schermo per dedicarsi completamente all'attivismo, diventando una strenua sostenitrice delle proteste a favore dell'ambiente e proprio durante una di queste, è stata nuovamente arrestata.

L'arresto il giorno del compleanno

Ormai, non è una novità per Jane Fonda finire in manette durante una manifestazione, e l'arresto di venerdì 20 dicembre 2019, quinto nell'arco di tre mesi ne è la conferma. L'attrice 82enne si trovava nel mezzo di una protesta per i cambiamenti climatici di fronte al Campidoglio, insieme al gruppo "Fire Drill Fridays" creato proprio da lei, che ricalca le orme di Greta Thunberg da cui Jane Fonda prende ormai ispirazione. Anche stavolta la star non è stata risparmiata e avvicinata dagli agenti di polizia è stata ammanettata e portata via. I suoi sostenitori, intenti a guardarla, le hanno simbolicamente cantato una canzone di auguri per il suo compleanno sapendo che, molto probabilmente lo avrebbe trascorso dietro le sbarre.

Insieme a Jane Fonda, secondo quanto riportato sul Corriere della Sera, sono stati arrestati anche il direttore di Greenpeace’s Oceans Campaign negli Stati Uniti, John Hocevar, e l’attivista Heather Booth. Il messaggio per la salvaguardia dell'ambiente arriva mentre cammina con le mani incrociate davanti al corpo: "Il cambiamento climatico è un problema di salute pubblica". La vincitrice di due premi Oscar non si ferma davanti a nulla e continua la sua battaglia, una vera e propria ragione di vita ormai, per la quale si