Cédric Jimenez (“French Connection”) è il regista de “L'uomo dal cuore di ferro”(“HHhH”), trasposizione per il grande schermo dell’omonimo romanzo di Laurent Binet, uscito in Italia nel 2011 e vincitore del Premio Goncourt 2012 come Migliore opera prima. Jimenez ci riporta al 1942 quando, durante il Terzo Reich, fu organizzata la famosa Operazione Anthropoid con cui due leader della resistenza assassinarono uno dei più crudeli nazisti della storia, Reinhard Heydrich, interpretato nel film da uno straordinario Jason Clarke. Nel cast, ci sono anche Rosamund Pike, Stephen Graham, Jack O’Connell e Mia Wasilowska.

Jimenez ha scritto la sceneggiatura del film con Audrey Diwan e David Farr e a proposito della pellicola ha detto:

La mia ambizione, era quella di coinvolgere completamente lo spettatore immergendolo nella scena, in modo da trasmettere l’importanza, l’urgenza e la determinazione che i veri protagonisti dovevano provare per compiere quell'estremo atto di coraggio. Il film è stato girato su pellicola 35 mm, per dare ancora più forza all’immagine, e per meglio caratterizzare l’epoca in cui è ambientata il racconto. “L’uomo Dal Cuore Di Ferro” è un film totalmente europeo, gli attori sono Inglesi, Irlandesi, Francesi e Ungheresi, così come i produttori e il cast tecnico. Ognuno ha contribuito apportando una competenza specifica e diversa e questo mix ha permesso di creare un film così particolare.

Laurent Tangy si è occupato della fotografia invece il premio Oscar Chris Dickens ha curato il montaggio. Le musiche sono state composte da Guillaume Rousell mentre i costumi sono stati creati da Olivier Bériot. La pellicola è stata prodotta da Daniel Crown e sarà distribuita nelle nostre sale da Videa a partire dal 24 gennaio.

La trama

Jimenez racconta la storia dell’incredibile ascesa del freddo e implacabile Reinhard Heydrich, fino al suo assassinio. Heydrich fu uno dei massimi esponenti della dirigenza Nazista e principale artefice della “soluzione finale”. Accanto a lui, c’è sempre sua moglie Lina, che lo introdusse all’ideologia Nazista e gli fu accanto negli anni d’oro. Tuttavia, un piccolo gruppo di combattenti della Resistenza Ceca in esilio, ferì a morte Heydrich durante un'azione dei paracadutisti capitanata da Jan Kubis e Jozef Gabcik, mentre con la colonna di mezzi militari stava attraversando Praga, mettendo la parola fine ai suoi atroci piani.

Il cast

L'australiano Jason Clarke (Reinhard Heydrich) è la sta di film come "Zero Dark Thirty"(2012), "Il grande Gatsby"(2013), "Terminator Genisys"(2015) e, ultimamente, lo abbiamo visto anche in "First Man – Il primo uomo"(2018), accanto a Ryan Gosling. Rosamund Pike (Lina Heydrich) è stata candidata ai Golden Globe per la sua performance in "A Private War"(2018) e, al 99%, sarà nominata anche agli imminenti Oscar. Il resto del cast è formato da: Stephen Graham (Heinrich Himmler), Jack O'Connell (Jan Kubiš), Jack Reynor (Jozef Gabčík), Mia Wasikowska (Anna Novak), Thomas M. Wright (Josef Valcik), Enzo Cilenti (Adolf Opálka), Geoff Bell (Muller), Volker Bruch (Schellenberg) e Barry Atsma (Frank).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il titolo originale “HHhH” si riferisce all'acronimo del tedesco Himmlers Hirn heißt Heydrich, ossia “Il cervello di Himmler si chiama Heydrich”.

2. Le riprese del film si sono tenute a Praga e Budapest.

3. Il film doveva uscire nel 2016 ma fu rinviato perché, in quell’anno, uscì “Missione Anthropoid”, con Cillian Murphye  Jamie Dornan, che racconta in pratica la stessa storia