26 CONDIVISIONI

Kill Bin Laden, pioggia di accuse sul nuovo film di Kathryn Bigelow

La regista e lo sceneggiatore Mark Boal, sono stati accusati di aver ricevuto notizie altamente segrete per girare il film sulla vita di Bin Laden, il che potrebbe mettere addirittura a repentaglio la sicurezza degli USA.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Ciro Brandi
26 CONDIVISIONI
katrhyn

La regista Kathryn Bigelow, vincitrice di 6 premi Oscar (miglior sceneggiatura originale, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro, miglior regista e miglior film) nel 2010 col suo “The Hurt Locker”, ha dovuto stoppare le fasi di lavorazione del suo nuovo film sul leader di Al Qaeda, morto durante l’ormai famosa operazione delle forze americane lo scorso maggio.

La Sony ha ingaggiato la Bigelow e Mark Boal, sceneggiatore di “The Hurt Locker”, per dar vita al progetto di una pellicola che parlasse della caccia al terrorista internazionale e, successivamente, si è deciso di ampliare la storia, includendo anche l’epilogo, cioè l’agguato e la morte dello stesso.

Ultimamente però, c’è stato un intoppo che rischia di mandare tutto all’aria. La coppia d’oro è stata accusata di aver ricevuto informazioni altamente segrete, direttamente dall’amministrazione Obama per girare la pellicola “Kill Bin Laden”. Colui che si sarebbe accorto del misfatto è Peter King, senatore repubblicano e Presidente del Comitato per la Sicurezza Nazionale. King teme addirittura che tali informazioni, messe a disposizione di due semplici cittadini, possano mettere in serio pericolo la riuscita delle varie missioni antiterrorismo negli Stati Uniti.

Subito è arrivata la smentita da parte di Jay Carney, portavoce della Casa Bianca, il quale ha prontamente affermato che ogni volta che un regista chiede informazioni generali per girare una pellicola, loro sono sempre pronti ad aiutarli, ma non hanno mai diffuso notizie segrete, solo fatti reali, magari descritti in maniera più accurata e dettagliata.

Il polverone comunque è stato alzato, ma sia la Bigelow che Boal hanno tenuto a precisare che il progetto di un film su Bin Laden era già in lavorazione da anni, molto prima quindi della missione che ha portato alla sua uccisione, e che le accuse sono assolutamente infondate. Chi la spunterà? Sicuramente la querelle andrà avanti ancora per molto.

26 CONDIVISIONI
La morte di Bin Laden nel film di Kathryn Bigelow
La morte di Bin Laden nel film di Kathryn Bigelow
Osama Bin Laden morto: video della parodia di Friday
Osama Bin Laden morto: video della parodia di Friday
William e Kate, Papa Wojtyla e Bin Laden: tutto in un weekend
William e Kate, Papa Wojtyla e Bin Laden: tutto in un weekend
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni