Sono passati più di 30 anni da quando fu il protagonista de Il Ragazzo dal Kimono d’oro e faceva impazzire le ragazzine italiane e suscitava l’ammirazione dei ragazzi. Il 31 ottobre, Kim Rossi Stuart, antidivo per antonomasia, di anni ne compie 50 e, da allora, ha girato 27 pellicole per il grande schermo e decine di serie tv che gli hanno consentito di diventare uno dei più stimati e amati attori del nostro panorama cinematografico. Pescando nella sua filmografia, è impossibile non ricordare Senza pelle (1994), Le chiavi di casa (2004), Romanzo criminale (2005), Anche libero va bene (2005) e Vallanzasca – Gli angeli del male, mentre il pubblico televisivo lo ricorderà per il ruolo del Principe Romualdo nella serie cult Fantaghirò (1991-1994) ma anche per le fiction Uno bianca (2004) e Maltese – Il romanzo del Commissario. Nel 2020, sarà tra i protagonisti del nuovo film di Gabriele Muccino, Gli anni più belli, con un cast di sole stelle.

Il successo de Il Ragazzo dal kimono d’oro

L’attore è nato a Roma ed è l’unico figlio maschio del caratterista Giacomo Rossi Stuart e dalla modella Klara Muller, che hanno avuto altre tre figlie. A soli 5 anni è già sul set di Fatti di gente perbene, di Mauro Bolognini mentre l’esordio vero e proprio avviene in televisione con la mini serie I ragazzi della valle misteriosa (1984), per la regia di Marcello Aliprandi. Nel 1986, è sul set de Il nome della rosa, di Jean-Jaques Annaud ma è con Il Ragazzo dal Kimono d’oro (1987) che raggiunge il grande successo e diventa un piccolo divo. Nel 1988, è la volta del sequel, Il ragazzo dal kimono d’oro 2 (1988) ma Rossi Stuart è attivo anche in televisione dove gira lo sceneggiato Il generale (1987) e le mini-serie Il ricatto (1988), Valentina (1989) e Senza scampo (1989).

I ruoli di Romualdo in Fantaghirò e Lucignolo in Pinocchio di Benigni

Nel 1991, Lamberto Bava gli offre il ruolo del Principe Romualdo nella serie cult Fantaghirò, accanto ad Alessandra Martines. La saga andrà avanti fino al 1994 e gli darà un’ulteriori spinta propulsiva verso il cinema che conta. Infatti, dopo Domino (1988), di Ivana Massetti, gira Un’altra vita (1992), di Carlo Mazzacurati; In Camera mia (1992), di Luciano Martino; Cuore cattivo (1994), per la regia di Umberto Marino e Senza Pelle (1994), diretto da Alessandro D’Alatri. La sua carriera sul grande schermo prosegue alla grande con Al di dà delle nuvole (1995), diretto da Wim Wenders e Michelangelo Antonioni; Poliziotti (1995), per la regia di Giulio Base; I giardni dell’Eden (1998), di Alessandro D’Alatri e Pinocchio (2002), di Roberto Benigni, dove l’attore ha il ruolo di Lucignolo.

Le chiavi di casa e Romanzo criminale

Nel 2001, Rossi Stuart è nei panni dell’ Ispettore Valerio Maldesi nella fiction di enorme successo Uno Bianca, basata sui fatti di cronaca avvenuti tra il 1984 e 1994. Con Le chiavi di casa (2004), di Gianni Amelio riceve una nomination ai David di Donatello e ai Nastri D’argento, riuscendo a portare a casa il Globo d’oro come Miglior attore protagonista e il Premio Pasinetti al Festival di Venezia. La sua stella brilla ancora di più grazie al ruolo del Freddo in Romanzo Criminale (2005), diretto da Michele Placido e basato sulle vicende della Banda della Magliana. La pellicola vince 8 David di Donatello e 5 Nastri d’Argento. Nel 2006, debutta anche alla regia con Anche libero va bene e, in seguito, sarà nel cast di Piano, solo (2007), di Riccardo Milani e Questione di cuore (2009), diretto da Francesca Archibugi.

Gli ultimi lavori e il nuovo film di Gabriele Muccino

Michele Placido gli affiderà il ruolo da protagonista nel suo Vallanzasca – Gli angeli del male (2010), di cui Kim Rossi Stuart è anche sceneggiatore assieme al regista. Per la sua performance, finalmente, vince il Nastro d’argento, il Ciak d’oro e il Premio Flaiano come Miglior attore protagonista. Gli ultimi film al cinema in cui l’abbiamo visto sono Anni felici (2013), di Daniele Luchetti; Maraviglioso Boccaccio (2015), dei fratelli Taviani e Tommaso (2016), di cui è regista e protagonista. In tv, invece, è il protagonista della seguitissima miniserie Maltese – Il romanzo del Commissario, diretta da Gianluca Maria Tavarelli e andata in onda su Rai 1. Nel 2020, lo vedremo del film di Gabriele Muccino, Gli anni più belli, accanto a Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Claudio Santamaria ed Emma Marrone.