Will Smith e la sua famiglia hanno ricevuto il ‘Robin Williams Legacy of Laughter Award‘, il premio che ogni anno i figli dell'attore scomparso, Zalda, Cody e Zak, consegnano tramite un'associazione no-profit. L'obiettivo è quello di porre fine allo stigma sociale contro le malattie mentali e di non dimenticare il genio della commedia americana, che si è tolto la vita nel 2014. Quest'anno a riceverlo sono stati Will Smith, la moglie Jada e i figli Trey, 27 anni, Willow, 19 anni e Jaden, 22, che ha partecipato all'assegnazione a distanza, in videoconferenza, perché in attesa dei risultati del tampone per il Covid-19. L'attore ha postato il video sul suo profilo Instagram: "L'amore di Robin vive nelle nostre risate e nei nostri ricordi". 

Le iniziative benefiche della famiglia di Will Smith

"Quest'anno abbiamo voluto onorare l'intera famiglia Smith, come individui e nel loro insieme, per il loro contributo di lunga data al mondo", ha spiegato Zak Williams, ricordando le numerose azioni di beneficienza delle quali la famiglia Smith si occupa, dall'aiuto ai senza tetto, alla lotta all'AIDS in Sud Africa. "E mentre fai tutto questo, riesci comunque ad intrattenere milioni di persone con il tuo talento grazie ai tuoi film, talk show, la tua musica, le tue risate e il tuo legame familiare". Will Smith ha accettato il premio con orgoglio: "Ci sono state molte risate in questa casa grazie a Robin Williams", ha raccontato ripercorrendo i suoi ruoli più iconici, da quello in Mrs Doubtfire, Jumanji, Flubber e Mork & Mindy:

Robin Williams era un maestro assoluto nella connessione umana. Voleva che tu ridessi. Era quasi come se avesse bisogno che tu ridessi e per quanto breve fosse il momento, era sempre alla ricerca di un'interazione magica e memorabile.

Will Smith e il "genio della lampada" di Robin Williams

Robin Williams è morto suicida l'11 agosto del 2014, a 63 anni, dopo aver sofferto di una grave malattia neuro degenerativa. Lasciando dietro a sé il ricordo delle sue grandi opere nel cinema. Will Smith lo ricorda in particolare per il suo "genio della lampada" nel film d'animazione Disney Aladin, di cui è stato erede nella nuova versione live action, uscita nel 2019. Ed è proprio a Robin Williams che si è ispirato per rendergli omaggio e restare fedele al suo"genio". Conferendo il premio, Zack Williams ha infatti ricordato: "Da una famiglia di geni all'altra, grazie per aver condiviso i tuoi fenomenali poteri cosmici con il mondo".