Il quarto capitolo della saga fantasy di “Harry Potter” è diretto da Mike Newell ed è uscito nel 2005. Tratto dai romanzi di J.K. Rowlings, in questa pellicola il maghetto viene selezionato dal Calice di Fuoco per rappresentare Hogwarts al torneo di Triwizard, in cui le varie scuole si sfidano in gare di magia. Durante il torneo, però, si presenta Lord Voldemort, e da lì tutto prenderà una piega decisamente diversa. Visto da milioni di fan, ecco 10 curiosità dal set e dal backstage sul film.

1. La caduta di Emma Watson

In uno dei primio ciak del film, Hermione/Emma Watson indossa uno splendio vestito rosa per la scena del ballo, ma l’attrice sul set inciampò nello strascico e cadde per le scale. Nulla di grave, anzi, tante risate.

2. Il naso di Lord Voldemort

Ralph Fiennes/Lord Voldemort non indossava alcun trucco per coprire il naso. Infatti, per rendere il personaggio ancora più spaventoso, la produzione e gli addetti agli effetti speciali decisero di rimuoverlo digitalmente.

3. Il dragone a grandezza naturale

Sul set, fu costruito un dragone a grandezza naturale che poteva persino emettere realmente del fuoco.

4. Viktor Krum e le due battute

Stanislav Ianevski, che interpreta la parte di Viktor Krum, nel film ha solo due battute, in totale si tratta di 20 parole.

5. La band al Ballo del Ceppo

La band che suona durante il Ballo del Ceppo è composta da alcuni famosi musicisti come Jarvis Cocker dei Pulp e Jonny Greenwood dei Radiohead. Inizialmente era prevista la partecipazione dei Franz Ferdinand, ma a causa di altri impegni la band britannica ha dovuto rinunciare. La band nel libro è chiamata "Sorelle Stravagarie" (Weird Sisters), ma per motivi di copyright nel film è rimasta innominata.

6. Il vasto set subacqueo

Per il film fu costruito uno dei più grandi set subacquei del cinema. La capacità era di 500.000 litri di acqua. Il più grande in assoluto fu costruito per il film “The Abyss”, del 1989.

7. Il compenso del regista

Il regista Mike Newell ha ricevuto “solo” 1 milione di dollari come compenso per girare il film, mentre Chris Columbus ha ricevuto 10 milioni di dollari più una percentuale sugli incassi per dirigere “Harry Potter e la pietra filosofale”.

8. Il titolo segreto

Le bobine del film sono state spedite ai cinema con il titolo “Happy Days” per scoraggiare i potenziali pirati.

9. Carole Bouquet doveva essere Madame Maxime

Carole Bouquet fu la prima scelta del regista Mike Newell per il ruolo di Madame Maxime ma rifiutò perchè Studio Canal (col quale aveva un contratto) non accordò il permesso per le riprese. Altre attrici considerate furono Catherine Deneuve, Audrey Tautou e Emmannuelle Seigner.

10. Gli incassi

Il quarto film ha incassato globalmente di 896.911.078 dollari. Questo quarto capitolo è al quinto posto come maggior incasso dopo l'ottavo, il primo, il settimo, il quinto e il sesto.