12 Novembre 2015
00:02

Le 10 cose di “Rocky II” che ancora non sapevate

Il secondo capitolo della saga di “Rocky” è diretto, interpretato e scritto da Sylvester Stallone che, stavolta, dovrà affrontare nuovamente il suo acerrimo nemico Apollo Creed in una rivincita senza esclusione di colpi. Uscito nel 1979, il film conquistò i fan e il botteghino, ma ci sono 10 curiosità che forse ancora non sapevate.
A cura di Ciro Brandi

Il secondo capitolo della saga di “Rocky” vede in cabina di regia lo stesso Sylvester Stallone, autore anche della sceneggiatura. Il sequel riparte dalla fine del film precedente e, stavolta, Rocky Balboa affronterà di nuovo il suo avversario numero uno, Apollo Creed, in un match di rivincita che ha fatto saltare dalla sedia milioni di fan in tutto il mondo. Come (quasi) tutti i film del franchise, anche questo riscosse un enorme successo al botteghino ma, probabilmente, ci sono ancora 10 curiosità che potreste non conoscere.

1. L’incidente di Stallone coi pesi

Durante la preparazione atletica per il film, un peso di 100 kg cadde sul petto di Sylvester Stallone, causandogli lo strappo del muscolo pettorale destro. Tutto ciò accadeva poco prima di girare la scena dello scontro finale. Quando l’attore arrivò sul set, infatti, era ancora dolorante per l’incidente, ma decise di non bloccare le riprese.

2. I pantaloncini di Rocky indossati da Apollo Creed

Nella scena dello scontro con Rocky, Apollo Creed indossa gli stessi pantaloncini rossi e bianchi che Balboa indossava sul manifesto del primo capitolo, del 1976.

3. Adriana a casa invece che sotto al ring

Inizialmente, il personaggio di Adriana (Talia Shire) doveva assistere allo scontro finale. Purtroppo, la Shire era impegnata anche con le riprese di un altro film, e quindi fu deciso di farglielo guardare in tv, da casa. La scena fu girata diversi mesi dopo e aggiunta in post-produzione. Esiste, però, un finale alternativo inedito, in cui Adriana, alla fine del match, festeggia insieme a Rocky sul ring, tra la folla. Tutto ciò è testimoniato da alcune foto finite in rete e riprese dal sito totalrocky.com.

4. I camei

In “Rocky II” ci sono molti camei. Il primo è quello dell'attore Paul McCrane, che interpreta il ragazzo ingessato al quale Rocky firma la testa. C’è anche Frank Stallone, fratello minore di Sylvester, già apparso nel primo film nel ruolo di un ragazzo di strada che salutava Rocky di ritorno a casa dopo il primo appuntamento con Adriana. In questo secondo capitolo lo vediamo mentre canta con i ragazzi del quartiere. Il neonato Rocky Jr., invece, è interpretato dal secondo figlio di Stallone, Seargeoh.

5. La parte modificata della sceneggiatura

Nella prima stesura della sceneggiatura, scritta da Stallone, Rocky doveva essere eletto al Senato degli Stati Uniti d'America, ma poi lo script fu modificato e la parte definitivamente tagliata.

6. Gli 800 bambini reclutati nelle scuole di Philadelphia

Durante la scena dell'arrivo al Museum of Art di Philadelphia, Rocky viene accompagnato da circa 800 bambini – reclutati dalle scuole della città americana- e il ritornello della canzone "Gonna Fly Now" è cantata proprio da un coro di bambini.

7. Le voci di Rocky

A partire proprio da “Rocky II”, Sylvester Stallone è doppiato da Ferruccio Amendola, mentre nel primo film aveva la voce di Gigi Proietti.

8. Talia Shire, una donna per due saghe

Forse non tutti sanno che l’attrice Talia Shire, che in “Rocky II” torna nel ruolo di Adriana Pennino, è stata anche Connie Corleone nella saga de “Il Padrino”, iniziata nel 1972.

9. I premi

Il film è stato un grandissimo un successo di pubblico e critica, arrivando ad eguagliare il successo del primo capitolo, riuscendo a portare a casa il People's Choice Awards e l'American Movie Awards come Miglior film.

10. 200 milioni d’incasso

Il budget iniziale del film è stato di 7 milioni di dollari e gli incassi globali sono stati di circa 200 milioni.

Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rocky Balboa” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rocky Balboa” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rocky III” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rocky III” che ancora non sapevate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni