535 CONDIVISIONI
14 Giugno 2015
00:27

Le 10 cose di “Transformers” che ancora non sapevate

Il visionario Michael Bay, nel 2007, diede il via ad uno dei franchise più amati di sempre, con protagonisti i mitici robot della Hasbro, già famosissimi grazie alla serie animata del 1984. La pellicola conquistò i fan di tutto il mondo in pochissimo tempo. Ecco, però, 10 curiosità sul primo capitolo che probabilmente neanche i fan più accaniti conoscevano.
A cura di Ciro Brandi
535 CONDIVISIONI

Nel 2007, il visionario Michael Bay ha dato il via ad una delle saghe più amate di sempre. Il regista porta nelle sale la trasposizione cinematografica dei celebri “Transformers”, che si affianca all'omonimo film d'animazione prodotto nel 1986 e all'omonima serie animata del 1984-87. Da allora, i fan di tutto il mondo sono impazziti per le avventure di Optimus Prime & Company, affollando i cinema di tutto il mondo. Ecco, allora, 10 curiosità su questo primo capitolo che probabilmente non sapevate ancora

1. Gli occhi rossi e blu dei robot

Come nella serie animata, per distinguere a quale schieramento appartengano i robot basta guardare i loro occhi: gli Autobot hanno gli occhi blu, mentre i Decepticon (a parte Frenzy) li hanno rossi.

2.  Tutti i veicoli della GM

Nel film, tutti i veicoli civili terrestri sono modelli della General Motors americana, mentre nel franchise originale i veicoli erano europei, asiatici e americani, senza preferenze di marca.

3. Bumblebee, da Maggiolino a Camaro

Nella serie originale Bumblebee si trasformava in una Volkswagen Maggiolino, mentre nel film diventa una Chevrolet Camaro (dapprima un modello del 1975, in seguito il modello non ancora uscito previsto per il 2008). Questo è dovuto, oltre che per ragioni di immagine, anche al fatto che tutti i veicoli in cui gli Autobot si trasformano sono proprietà General Motors; tuttavia, il vecchio modello viene citato nel film durante la scena alla concessionaria, in cui a fianco della Camaro/Bumblebee c'è proprio un Maggiolino giallo. Inoltre, l'interno della Camaro mostra un piccolo pupazzo a forma di calabrone appeso sopra lo specchio centrale, e l'auto ha delle strisce nere sulla carrozzeria gialla.

4. I circuiti a vista

Rispetto alla serie animata, la corazza che riveste i Transformers non è integrale ma lascia intravedere i circuiti interni.

5. La trasformazione di Megatron

Nel film Megatron si trasforma in un jet di Cybertron (il suo pianeta d'origine), dato che, essendo stato ibernato per migliaia di anni, non aveva avuto accesso alla tecnologia terrestre senza avere così l'opportunità di replicare alcun mezzo. Nei famosi cartoni animati, invece, poteva trasformarsi in pistola, precisamente in una Walther P38. Michael Bay e gli sceneggiatori ritennero non fosse tanto coerente con quello che avevano in mente, e lasciarono che mantenesse la sua forma aliena, resa ancora più minacciosa rispetto ai cartoni.

6. Megan Fox e i suoi muscoli

Per prepararsi al ruolo di Mikaela Banes, Megan Fox mise su 4.5 kg di muscoli, dato che Michael Bay le aveva detto che le sequenze d’azione sarebbero state molto dure.

7. Gli stuntmen in total black

Per far si che le macchine apparissero senzienti, gli stuntmen all’interno indossavano passamontagna, abiti e guanti neri. Laddove possibile, le auto sono state dotate di vetri oscurati e anche rivestimenti di colore nero.

8. Barricade “punisce e schiavizza”

Barricade si trasforma in una Ford Mustang S281 della polizia, la quale però sfoggia il simbolo dei Decepticon e la scritta “To punish and enslave” (Punire e schiavizzare) invece delel corretta "To protect and serve" (Proteggere e servire).

9. Film più atteso dell’anno e le nomination agli Oscar

Agli MTV Movie Awards 2007, il film ha vinto il premio per il film più atteso per l'estate 2007, battendo la concorrenza di “Harry Potter e l'Ordine della Fenice” e de “I Fantastici Quattro e Silver Surfer”. La pellicola ha ricevuto anche 3 nomination agli Oscar (Migliori effetti speciali, Miglior montaggio sonoro e Miglior sonoro).

10. La conquista del box office

l film ha incassato a livello internazionale 709.709.780 dollari, superando l’attesissimo “300” di Zack Snyder.

535 CONDIVISIONI
Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il principe abusivo” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il principe abusivo” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il grande Gatsby” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il grande Gatsby” che ancora non sapevate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni