4.005 CONDIVISIONI
17 Settembre 2014
19:22

Le 5 cose di “Tre metri sopra il cielo” che non sapevate

Il film di Luca Lucini, tratto dal romanzo omonimo di Federico Moccia, ebbe un successo immenso nel 2004, lanciando definitivamente un giovanissimo Riccardo Scamarcio. Oggi, però, vi diciamo 5 curiosità che dovete assolutamente sapere.
A cura di Ciro Brandi
4.005 CONDIVISIONI

Tre metri sopra il cielo”, di Luca Lucini, tratto dal romanzo omonimo di Federico Moccia, uscì nel 2004 – ebbene si, sono passati già 10 anni – e riscosse, sin da subito un successo clamoroso. Merito anche del protagonista maschile Riccardo Scamarcio, nel ruolo di Step, che prima di allora aveva preso parte a pellicole come “La meglio gioventù”, “Ora o mai più” e “L’odore del sangue”. La parte di Step, però, lo catapultò immediatamente alla ribalta dei media, facendolo diventare un vero e proprio idolo delle teenagers, oscurando decisamente la protagonista femminile Katy Louise Saunders, nel ruolo di Babi, vista ultimamente nella commedia di Carlo Vanzina, “Sapore di te”.

5 curiosità che dovete sapere

1. Beh, il film è amatissimo soprattutto per la presenza del bel Riccardo Scamarcio e della storia d’amore romantica, ma i ragazzi appassionati di moto che hanno visto la pellicola, avranno notato subito che quella guidata da Step/Scamarcio è una Ghezzi-Brian Furia, rara special d’autore creata su motore Moto Guzzi, riconoscibile dai due caratteristici fari anteriori sovrapposti

2. Se vi state chiedendo qual è la strada dove Babi vede per la prima volta la scritta Tre metri sopra al cielo, ve lo sveliamo noi: si tratta della strada che passa sotto Corso Francia a Roma, la via principale del quartiere di Vigna Clara che collega viale Maresciallo Pilsudski con la confluenza della via Cassia e la via Flaminia Nuova, nei quartieri Parioli e Tor di Quinto.

3.  Il pezzo portante della colonna sonora del film è “Sere Nere”, di Tiziano Ferro, secondo singolo estratto dall’album “111 – Centounidici”, del 2003. La canzone restò in vetta alla classifica degli Airplay radiofonici in Italia per 9 settimane ed è il singolo più programmato di sempre dalle radio italiane in una settimana.

4.  Il film, oltre ad avere un grandissimi successo di pubblico, ha ricevuto anche diversi premi, tra i quali: il Premio Saint-Vincet per il Cinema Italiano – Grolle d’Oro 2006 per il film italiano più venduto in home video e il Globo d’Oro 2004 al Miglior Attore Esordiente (Riccardo Scamarcio)

5. Nel 2010 è stato realizzato anche un remake del film, intitolato “Tres metros sobre el cielo”. Il film è una produzione spagnola diretta da Fernando González Molina ed interpretata da María Valverde, Mario Casas, Nerea Camacho e Diego Martín.

4.005 CONDIVISIONI
Le 5 cose di
Le 5 cose di "Avatar" che ancora non sapevate
Le 5 cose che non sapevate ancora su
Le 5 cose che non sapevate ancora su "Ted"
Le 5 cose di
Le 5 cose di "Tre uomini e una gamba" che ancora non sapevate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni