20 Luglio 2014
19:16

Lea Michele al Giffoni 2014: “Il finale di Glee è come me l’aspettavo”

La star di Glee è stata accolta come una vera diva al festival del cinema di Giffoni Valle Piana. Nessuna domanda personale sull’ex fidanzato defunto Cory Monteith, ma tante sull’attesissimo finale di stagione della fortunata serie tv della quale è protagonista.
A cura di Eleonora D'Amore

"Non posso rivelarvi molto, ma sono davvero contenta di come finirà per Rachel. E' come l'avevo immaginato. Non oso immaginare l'ultimo giorno sul set. Siamo diventati una vera famiglia e fin dal primo momento in cui li ho conosciuti ho pensato che sarebbero stati i miei migliori amici per sempre", così Lea Michele ha commentato in conferenza stampa il finale di stagione della fortunata serie Glee, della quale è protagonista. Bellissima ed elegante in abito nero e tacco cento, l'attrice ha partecipato sempre sorridente alla conferenza stampa tenutasi al festival del cinema di Giffoni. Vietata ogni tipo di domanda su Cory Monteith, il fidanzato recentemente scomparso a causa di un'overdose, e qualsiasi riferimento alla loro storia.

Lea Michele diversa nell'essere se stessa

Parlando del tema di questa 44esima edizione, "Be different", che sottolinea il valore positivo della diversità in ogni campo della vita, Lea Michele ha dichiarato: "Io mi sono sempre sentita diversa fin da quando ero ragazzina, perché non molti miei compagni volevano fare quello che volevo fare io. Io mi propongo per quello che sono, e sono orgogliosa di essere così". Il successo di Glee pare proprio non averla cambiata, almeno per quanto concerne il rapporto con la sua famiglia: "È difficile restare con i piedi per terra, ma dopo le riprese io torno ad essere Lea, non più un'attrice, ma una figlia, una parente. Grazie alla mia famiglia, che mi vedono per quel che sono, resto con i piedi per terra. Quello che voglio è rendere fiera la mia famiglia".

Lea Michele e le radici italiane: "Un nonno napoletano e uno romano"

Ironizzando sulle sue rinomate radici italiane, l'attrice ha rimarcato la provenienza metà napoletana e metà romana, con tutto ciò che ne consegue nella sua quotidiana, costellata di tradizioni e consuetudini nostrane: "Un nonno era di Napoli e faceva di cognome Mariano, mentre l'altro invece era di Roma. Ci sono delle tradizioni rimaste, come il pranzo della domenica tutti insieme. Sono orgogliosa di avere origini italiane e poi ho tutti cugini che si chiamano Lorenzo, Antonio, Giorgio, Lorenzo, Antonio…. tutti nello stesso modo".

La canzone che dedicherebbe ai ragazzi del Giffoni? "Per me è un onore essere qui. La farei scegliere a loro una canzone, se loro me la chiedessero io la canterei. Io vorrei essere per loro quello che per me è Barbra Streisand".

Giffoni, arriva Lea Michele: vietati i poster di Cory Monteith e le domande su di lui
Giffoni, arriva Lea Michele: vietati i poster di Cory Monteith e le domande su di lui
Le foto di Lea Michele
Le foto di Lea Michele
374.602 di Spettacolo Fanpage
Al via Giffoni 2014: ospiti, concerti ed eventi speciali
Al via Giffoni 2014: ospiti, concerti ed eventi speciali
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni