Matteo Vicino, dopo l’ottimo riscontro avuto con “Young Europe”, “Outing – Fidanzati per sbaglio”, è tornato in cabina di regia per girare “Lovers”, pluripremiato film che, finalmente, il 5 aprile arriverà anche nelle nostre sale. La pellicola è ambientata a Bologna e racconta quattro storie, con gli stessi attori in ruoli diversi, che si dibattono tra tradimenti, feroci vendette, colpi di scena e una riflessione sull’importanza della cultura. I protagonisti principali sono Primo Reggiani, Margherita Mannino, Luca Nucera, Antonietta Bello e il bravissimo Ivano Marescotti. La pellicola ha già vinto il premio alla Miglior Regia al Fort Lauderdale International Film Festival 2017; il premio come Miglior Film al London Crystal Palace International Film Festival; quello come Miglior Film al Lisbon International Film Festival e il Premio della Critica all’Asti Film Festival. Matteo Vicino si è occupato anche del montaggio e della sceneggiatura, mentre Francesco Ciccone ha curato la fotografia. Non perdetelo.

La trama

Costruito simmetricamente, il film sviluppa quattro storie con gli stessi attori in ruoli diversi che si dipanano a Bologna tra tradimenti, feroci vendette, colpi di scena e una riflessione sull’importanza della cultura. Federico, geloso dell’amico Andrea, scatena una guerra basata su colpi bassi e tradimenti accompagnati da Giulia, Dafne e da una splendida interpretazione di Ivano Marescotti.

Il cast

Gli attori che compongono il cast sono: Primo Reggiani (Andrea), Margherita Mannino (Giulia), Antonietta Bello (Dafne), Luca Nucera (Federico) e Ivano Marescotti (Ludovico).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Matteo Vicino ha dichiarato che con “Lovers” ha cercato di scrivere un film divertente ma che analizzasse gli stereotipi di coppia e dell’amore e li usasse come metafora per ciò che sappiamo e ciò che non vogliamo sapere, come avviene nella società moderna, basata in gran parte sull’ignoranza.

2. Il film è stato girato per la maggior parte a Bologna ma anche nel vicino comune di Castenaso.

3. Al Fort Lauderdale International Film Festival, in Florida, oltre ad essere stato premiato, Matteo Vicino ha ricevuto anche una standing ovation.