1 CONDIVISIONI

Mariel Hemingway: “Io sedotta da Woody Allen a 16 anni”

Dall’autobiografia dell’attrice e nipote del grande Ernest, arriva un curioso retroscena sul regista newyorchese. Sul set di “Manhattan”, l’allora 43enne Allen si prese una cotta per lei, che aveva appena 16 anni, e la invitò a partire con lui per Parigi. Nuovo scandalo per Allen, che solo un anno fa fu accusato di abusi dalla figlia adottiva Dylan Farrow?
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Valeria Morini
1 CONDIVISIONI
Immagine

Sul set dell'indimenticabile "Manhattan, Woody Allen cercò di sedurre la giovane  Mariel Hemingway e la invitò addirittura a fare un viaggio con lui a Parigi. E pazienza se lei aveva soltanto 16 anni e lui 43. Il curioso e "scandaloso" retroscena  viene per la prima volta divulgato dalla stessa Hemingway, attrice nonché nipote dele celebre scrittore Ernest Hemingway, nella sua autobiografia "Out Come the Sun" di prossima pubblicazione. Alcune anticipazioni del libro sono state riportate dal sito britannico Daily Mail e raccontano il tentativo del regista newyorchese di fare colpo sulla sua giovanissima star. Del resto, all'interno dello stesso film, la Hemingway interpretava il ruolo di un'adolescente, Tracy, che ha una complicata relazione con il quarantenne autore televisivo Isaac Davis, per l'appunto impersonato da Allen.

La nostra relazione era platonica, ma ho cominciato a notare che aveva una specie di cotta per me. Io però l'ho ignorasto, pensando che è il genere di cose che capitano quando un uomo di mezza età si ritrova insieme a una giovane donna.

La Hemingway ha raccontato che dopo la fine delle riprese, Allen andò a farle visita a casa dei genitori di lei, in Idaho, e le chiese di andare a Parigi con lui. Lei però rifiutò, spaventata all'idea di dividere la stessa camera con il regista e mettendo così fine ai progetti di lui, che se ne tornò a casa.

Com'è noto, lui iniziò l'anno dopo una lunga relazione con l'attrice Mia Farrow, conclusasi bruscamente nel 1992 quando la Farrow scoprì che Allen aveva una relazione con la figlia adottiva di lei, l'allora 19enne Soon Yi. Il regista è tutt'ora sposato con quest'ultima, ma un altro scandalo ha investito la sua reputazione un anno fa, quando la figlia Dylan (adottata da Woody e dalla Farrow) lo ha accusato di aver abusato di lei quando aveva solo 7 anni. Con la confessione della Hemingway, un'altra ombra sembra oscurare la popolarità di Allen, rendendo ancora più controversa la sua turbolenta vita sentimentale. Per fortuna, al di là delle sue pruriginose e inquietanti vicende personali, resta la sua filmografia, unica e meravigliosa. Nonostante gli scandali, Woody è già al lavoro sulla sua nuova pellicola, che uscirà nel 2016 e sarà interpretata da Kristen Stewart.

1 CONDIVISIONI
Kristen Stewart è la nuova musa di Woody Allen
Kristen Stewart è la nuova musa di Woody Allen
Festival di Cannes, Woody Allen: "Faccio film per distrarmi dalla morte"
Festival di Cannes, Woody Allen: "Faccio film per distrarmi dalla morte"
Woody Allen dirigerà una serie tv: "Non so come mi sono fatto coinvolgere"
Woody Allen dirigerà una serie tv: "Non so come mi sono fatto coinvolgere"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views