L’abruzzese Berardo Carboni (“Buco nell’acqua”, “Shooting Silvio”) è il regista di “Youtopia”, film drammatico che scuoterà non poco le coscienza trattando una tematica forte e tristemente attuale. La protagonista è la talentuosa Matilda De Angelis nei panni di Matilde che, per sanare i debiti della mamma disoccupata e alcolizzata, deciderà di spogliarsi sul web. Quando la paura di perdere la casa si farà insostenibile, la ragazza deciderà di mettere all’asta la sua verginità. Carboni ha scritto la sceneggiatura con Dino Giarrusso, Marco Antonio Berardi, Marco Greganti  e Aliosha Massine ispirandosi, naturalmente, ai fatti di cronaca che succedono quotidianamente, nascosti sotto al cinismo e al perbenismo dilaganti ma è anche una sorta di romanzo di formazione sulla vita di una ragazza che cerca una via d’uscita estrema. Carboni ha, infatti, dichiarato:

“Youtopia” racconta due mondi: uno reale e uno virtuale; il mondo reale è cinico, annichilito, spietato, senza aneliti e senza smalto, proprio come lo viviamo, ce lo raccontano e ce lo raccontiamo. Nel mondo virtuale invece succedono cose fantastiche e si possono vivere esperienze che restituiscono alla vita la bellezza magica che altrove sembra perduta.

Il film è stato selezionato come pellicola d'apertura agli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento, dove è stato presentato, in anteprima, lo scorso 18 aprile 2018 mentre arriverà nei nostri cinema a partire dal 25 aprile.

La trama

Matilde è una 18enne che vive con la nonna malata e la mamma Laura, insegnante di fitness disoccupata, alcolizzata e piena di debiti. La giovane, allora, per aiutarla decide di racimolare qualche soldo spogliandosi in webcam. Proprio in Internet, s’imbatte in Ernesto, un farmacista 60enne sposato e padre, ossessionato dagli incontri notturni sul web. Matilde e la madre sono sempre più impaurite dal fatto di poter perdere la casa perché non in grado di pagare il mutuo così la giovane decide di alzare la posta in ballo e di mettere all’asta la propria verginità. Sarà proprio Ernesto a fare l’offerta più alta.

Il cast

Matilda De Angelis ormai è sempre più lanciata nel panorama cinematografico italiano grazie ai film “Veloce come il vento”(2016), di Matteo Rovere; “Una famiglia”(2017), diretto da Sebastiano Riso e “Il premio”(2017), per la regia di Alessandro Gassmann. Carboni però le ha affiancato anche due pezzi da novanta come Donatella Finocchiaro, nei panni di sua mamma Laura e Alessandro Haber in quelli dell’ossessionato Ernesto. A completare il cast ci sono anche: Luca Lionello (Don Fulvio), Pamela Villoresi (Fausta), Paolo Sassanelli (Roberto De Galitiis), Lina Bernardi (Anna), Antoine Olivier Pilon (Hiro), Federico Rosati (Riccardo) e Laura Pizzirani (Ines).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il regista Berardo Carboni ha scelto Matilda De Angelis come protagonista del film dopo che un amico gli ha fatto vedere solo il teaser trailer di “Veloce come il vento”. Da quei pochi frame ha capito che poteva essere la sua Matilde.

2. L’idea del film nasce da un altro lungometraggio dello stesso Carboni, “VolaVola”, del 2010, incentrato sempre sulla realtà virtuale. Infatti, Matilde di mattina vive nella sua realtà fatta di problemi e cose da risolvere mentre la sera entra nel suo mondo virtuale ed evasivo, quello di Landing, il suo videogioco preferito.

3. Matilda De Angelis ha avuto qualche difficoltà iniziale nell’affrontare il suo ruolo perché restia a spogliarsi. Difficoltà superata grazie al supporto della famosa coach Doris Hicks.