È morto all'età di 25 anni l'attore inglese Raphael Coleman, protagonista di alcuni film iconici degli anni Duemila come It’s Alive, con la regia di Josef Rusnak del 2008, Il quarto tipo con la regia di Olatunde Osunsanmi del 2009, ma soprattutto uno dei film più noti del grande schermo "Tata Matilda" in cui aveva il ruolo di Eric Brown.

Il messaggio dei genitori

Il DailyMail ha riportato la notizia della morte prematura dell'attore, avvenuta in seguito ad un collasso, sebbene il ragazzo non avesse dei problemi di salute in precedenza. Ad annunciare la sua morte è stato il suo patrigno, Cartsen Jensen che ha comunicato l'accaduto su Facebook, dichiarando che venerdì scorso, tutti i vari tentativi di rianimarlo sono stati inutili. A salutarlo, un'ultima volta, è anche sua madre che su Twitter scrive: "Riposa in pace il mio amato figlio Raphael Coleman, alias Iggy Fox. È morto facendo ciò che amava, lavorando per la causa più nobile di tutti. La sua famiglia non potrebbe essere più orgogliosa. Celebriamo tutto ciò che ha realizzato nella sua breve vita e apprezziamo la sua eredità". 

La passione per l'ambiente

Nel messaggio si fa menzione ad Iggy Fox, il nome che Raphael aveva attribuito ad un account con cui gestiva i social media di Extinction Rebellion, ovvero un movimento socio-politico non violento che si propone di combattere i cambiamenti climatici, bloccare la perdita di biodiversità e minimizzare il rischio di estinzione umana e il collasso ecologico. Un movimento che lo aveva visto particolarmente attivo in questi anni dell'adolescenza. La sua passione per l'ambiente lo aveva portato ad accantonare la recitazione per diventare un biologo, dopo il suo viaggio in Thailandia, in seguito era poi andato in Costa Rica e in Indonesia, specializzandosi come sub, quindi il lavoro per Extinction Rebellion.