342 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Paul Walker e Fast&Furious 7, il futuro del film adesso è incerto

Paul Walker era impegnato per le riprese del settimo capitolo di “Fast&Furious”, ci si chiede adesso quale potrà essere il futuro del film previsto in uscita l’11 luglio 2014. Il fortunato franchise potrebbe finire anche qui, con una pellicola incompiuta.
342 CONDIVISIONI
Paul Walker era impegnato per le riprese del settimo capitolo di "Fast&Furious", ci si chiede adesso quale potrà essere il futuro del film previsto in uscita l'11 luglio 2014. Il fortunato franchise potrebbe finire anche qui, con una pellicola incompiuta.

Paul Walker era sul set di "Fast&Furious 7", resterà un film incompiuto e adesso c'è molta incertezza sull'effettiva uscita del settimo capitolo. Proprio le ultime parole "social" di Paul Walker erano state in riferimento alla pellicola che sarebbe dovuta uscire l'11 luglio 2014, con la presenza di un nuovo attore a fare da "villain", Jason Statham. L'attore morto in un incidente d'auto aveva scritto su twitter: "I ragazzi stanno tornando, siete pronti?". Adesso queste parole assumono un significato sensibilmente diverso e, per quanto non ci siano ancora conferme o smentite su uno stop alla produzione del film, partita solo poche settimane fa, l'idea è quella che un intero franchise da miliardi di dollari potrebbe subire un brusco stop.

L'aiuto della tecnologia può completare il film? Se nel passato le improvvise scomparse di Brandon Lee, Heath Ledger e Olivier Reed, furono soppiantate con l'utilizzo della CGI (rispettivamente per i film The Crow, Parnassus e Il Gladiatore), nel caso di Fast&Furious 7 appare un'opzione poco probabile e di pessimo gusto, vista la morte violenta subita proprio a seguito di un incidente automobolistico. Inoltre non è ancora chiaro quanto di materiale girato ci sia effettivamente su Paul Walker, ma dalle foto sul set arrivate nelle scorse settimane si è visto solo Vin Diesel alle prese con gli allenamenti.

Una foto dal set
Una foto dal set

Per adesso c'è solo una troupe ed un cast sotto choc per la scomparsa di un amico, prima che di un collega. Lo stesso regista James Wan si è detto semplicemente scioccato ed incapace a realizzare qualsiasi reazione. In questo momento c'è solo spazio per il dolore, ma molto presto la dura legge dello spettacolo, vorrà sapere cosa farne di "Fast&Furious 7" e dei suoi incassi miliardari. Chiudere tutto sembra una cosa abbastanza difficile, ma non del tutto assurda.

342 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views