Data di uscita: Dal 24 al 26 febbraio 2020
Durata: ND
Nazione: Italia
Genere: Biografico, commedia
Distribuzione: Altre Storie
Regia: Luca Manfredi
Cast: Edoardo Pesce, Sara Cardinaletti, Pia Lanciotti, Giorgio Colangeli, Paola Tiziana Cruciani, Alberto Paradossi, Pasquale Petrolo, Francesco Foti, Massimo Wertmüller, Martina Galletta e Paolo Giangrasso.

Luca Manfredi, figlio del grande e indimenticabile Nino, è il regista di Permette? Alberto Sordi, attesissimo biopic di cui si parla ormai da tempo, con protagonista un irriconoscibile e fenomenale Edoardo Pesce. La pellicola è uno dei tanti eventi che si stanno organizzando nel nostro paese in occasione dei 100 anni dalla nascita del leggendario Alberto Sordi, nato il 15 giugno 1920, e infatti il film racconta 20 anni della sua vita, carriera, dei suoi amori, amicizie e lavori, partendo dal debutto nel 1937 e arrivando fino al 1957. Manfredi ha voluto ricordare il suo talento da pluripremiato istrione, ma anche l’uomo, con i vizi e le sue virtù che sono state specchio dell’Italia di quegli anni. Nel cast con Pesce, ci sono anche Sara Cardinaletti, Pia Lanciotti, Giorgio Colangeli, Paola Tiziana Cruciani, Alberto Paradossi e Pasquale Petrolo. Prodotto da Rai Fiction con Ocean Productions, il film sarà distribuito nelle nostre sale da Altre Storie solo il 24, 25 e 26 febbraio 2020, per approdare poi prossimamente su Rai 1.

Manfredi, riguardo questo suo progetto, ha aggiunto quanto segue:

Il mio film vuole essere un affettuoso omaggio al grande talento di uno dei maggiori interpreti di un genere che ci ha reso famosi in tutto il mondo, la commedia all’italiana, capace di raccontare i drammi e i vizi della nostra società, appena uscita dall’ultima guerra, con il sorriso e l’ironia. Un attore straordinario, dotato di un talento innato, che ci ha regalato con più di duecento film una galleria di personaggi indimenticabili con un gioco di invenzioni e di “tic” sui loro modi di parlare e di muoversi, come il suo famosissimo saltello. Ma Alberto ha dovuto faticare non poco, per vedere riconosciuto il suo talento. Senza mai abbattersi, anzi, combattendo con una tenacia inarrestabile (che poi ha trasferito in uno dei suoi personaggi più noti, il Dentone) è riuscito a diventare uno degli attori più apprezzati del grande cinema italiano.

La sceneggiatura è stata scritta da Manfredo con lo stesso Edoardo Pesce e Dido Castelli mentre la direzione della fotografia è di Stefano Ricciotti. Il montaggio è stato realizzato da Luciana Pandolfelli invece le scenografie e i costumi sono, rispettivamente, di Paolo Innocenzi e Paola Marchesin. Le musiche sono state composte interamente da Paolo Vivaldi.

La trama

Manfredi parte da quando Alberto Sordi era giovanissimo e venne espulso dall’Accademia di Recitazione dei Filodrammatici a Milano per la sua incorreggibile parlata romana. Ma Alberto non si arrende e, tornato a Roma, con la sua ricerca della qualità attoriale e con impegno tenace, riesce a diventare l’inconfondibile voce di Oliver Hardy, si fa notare sui palcoscenici del Varietà e alla Radio con il personaggio di Mario Pio. In quegli anni stringe una grande amicizia con il giovane Federico Fellini, che da lì a poco lo avrebbe diretto ne Lo Sceicco Bianco e I Vitelloni, s’innamora dell’attrice e doppiatrice Andreina Pagnani e raggiunge il trionfo con Nando Moriconi, l’Americano a Roma.

Il cast

Il camaleontico Edoardo Pesce (Alberto Sordi) ha girato già 118 film e ha portato a casa meritatamente il David di Donatello e il Nastro d’argento per il ruolo di Simone nello straordinario e pluripremiato Dogman, diretto da Matteo Garrone. Tra 2018 e 2019 l’abbiamo visto in Non sono un assassino, di Andrea Zaccariello e ne Il colpo del cane, per la regia di Fulvio Risuleo. Il resto del cast è formato da Pia Lanciotti (Andreina Pagnani), Alberto Paradossi (Federico Fellini), Pasquale Petrolo (Aldo Fabrizi), Gennaro Cannavacciuolo (Carmine Gallone), Paola Tiziana Cruciani, Luisa Ricci, Michela Giraud, Paolo Giangrasso, Martina Galletta, Francesco Foti, Sara Cardinaletti e Massimo Wertmuller.

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Le riprese di Permette? Alberto Sordi si sono tenute tra Roma e Tivoli.

2. Fu proprio Edoardo Pesce a rivelare l’inizio delle riprese del film, il 29 luglio 2019, con una foto che lo ritraeva nei panni del leggendario attore con il ciak tra le mani.

3. L’incredibile trasformazione di Edoardo Pesce ha impressionato i fan e gli addetti ai lavori, ma l’attore non è nuovo a questo tipo di metamorfosi. L’abbiamo già visto, infatti, nei panni di Franco Califano nel biopic Io sono Mia (2019) e in quelli di Giovanni Brusca nella seria Il cacciatore (2018-2020).