Dopo il grande successo di “Poveri ma ricchi”(2016), arriva nelle sale  il sequel “Poveri ma ricchissimi”, sempre diretto da Fausto Brizzi. Protagonisti sono sempre Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone e Anna Mazzamauro, componenti della folle e cafonissima famiglia Tucci. Nel primo capitolo si arricchivano con un’ingente vincita al gioco invece, adesso, hanno capito che la vera svolta è la politica. Così, decidono di indire un referendum per far uscire il loro paesino dall’Italia e farlo diventare un paradiso fiscale, proponendo nuove leggi. La sceneggiatura è stata scritta da Brizzi con Marco Martani e Luca Vecchi e il cast è completato da Lodovica Comello, Ubaldo Pantani, Massimo Ciavarro, Tess Masazza e Paolo Rossi, “Poveri ma ricchissimi” sarà nelle sale a partire dal prossimo 14 dicembre.

La trama

A Natale 2017 torna la famiglia Tucci, sempre più ricca e sempre più cafona ma con una passione nuova: la politica. Ai Tucci l’ostentazione del lusso non basta più, hanno capito che la vera svolta è il potere. E così decidono di indire un referendum che permetta al loro paesino di uscire dall’Italia, dichiararsi Principato indipendente e proporre così nuove leggi. Una vera e propria “Brexit Ciociara”, un Principato a conduzione familiare con a capo un uomo dalla pettinatura improbabile, un solido conto in banca, ma soprattutto molto cafone: Danilo Tucci, l’unico leader al mondo che fa più gaffes di Donald Trump.

Il cast

Gli attori che compongono il cast sono: Christian De Sica (Danilo Tucci), Lucia Ocone (Loredana Bertocchi), Anna Mazzamauro (Nonna Nicoletta), Enrico Brignano (Marcello Bertocchi), Lodovica Comello (Valentina), Federica Lucaferri (Tamara Tucci), Ubaldo Pantani (Gustavo), Giulio Bartolomeo (Kevi Tucci), Paolo Rossi (Libero, il suocero Marcello), Massimo Ciavarro (Rudy), Dario Cassini (Presidente del Consiglio) e Tess Masazza.

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. “Poveri ma ricchi”, del 2016, è stato uno dei film campioni d’incasso con quasi 7 milioni di euro.

2. Le musiche e le canzoni originali del film sono del famoso gruppo Thegiornalisti, composto da Tommaso Paradiso, Marco Primavera e Marco Antonio Musella.

3. Dopo le accuse di molestie mosse a Fausto Brizzi, Warner Bros. Entertainment Italia ha sospeso ogni futura collaborazione col regista con un comunicato in cui sono spiegate le ragioni.