Rami Malek e Scarlett Johansson saranno tra i "presenter" dei Golden Globes 2020. Lo rivela in anteprima esclusiva "Us Weekly" che sottolinea anche la curiosa situazione che si verrà a creare. I due attori saranno i presentatori dei premi della cerimonia di premiazione ma potrebbero anche figurare tra i premiati, considerato che sono in nomination. A condurre invece la cerimonia sarà per la quinta volta Ricky Gervais.

Rami Malek e Scarlett Johansson in nomination

Rami Malek, che ha trionfato già nel 2019 come "Miglior attore drammatico" per il suo Freddie Mercury in "Bohemian Rhapsody", è in nomination come "Miglior attore in una serie tv drammatica" per "Mr. Robot". Scarlett Johansson è invece in gara per la statuetta di "Miglior attrice drammatica" per "Storia di un matrimonio", l'apprezzato film di Noah Baumbach con Adam Driver, disponibile su Netflix. Per Scarlett Johansson è la quinta nomination senza aver mai vinto una statuetta: "La ragazza con l'orecchino di perla", "Lost in Translation", "Una canzone per Bobby Long", "Match Point".

I Golden Globe 2020, la cerimonia il 5 gennaio 2020

La cerimonia di premiazione, da sempre considerata come l'anticamera degli Oscar, è fissata per il 5 gennaio 2020. Si terranno presso il salone principale dell'Hilton Hotel di Beverly Hills con la consueta seduta ai tavoli: ogni produzione/film ha il suo. Netflix fa la voce grossa per essere lo studio che ha ricevuto più nomination: 6 per "Storia di un matrimonio" ("Marriage Story"), 5 per "The Irishman" e 4 per "The Two Popes". Nomination amare per l'Italia: è fuori "Il traditore" di Marco Bellocchio con Pierfrancesco Favino. A trovare spazio nella cinquina per i Golden Globe stranieri ci sono invece "Parasite" di Bong Jooh-ho, favorito alla vittoria finale, "Dolor y Gloria" di Pedro Almodovar, "Ritratto di giovane in fiamme" di Céline Sciamma, "Les Miserables" di Lady Lj e "The farewell – una bugia buona" di Luli Wang.