Il set riapre, ma senza il suo Batman. La notizia di Robert Pattinson positivo al Coronavirus è stato un vero colpo di grazia per la produzione del nuovo film della Warner Bros che da mesi sta subendo continui stop e rinvii. A metà marzo il set era stato sospeso e aveva ripreso i lavori in Gran Bretagna i primi giorni di settembre, fino a quando Pattinson, il protagonista Bruce Wayne, è risultato positivo al tampone.

Le riprese di ‘The Batman' senza Pattinson

L'attore è in quarantena, così come tutti coloro che sono venuti a contatto con lui, ma stando al Daily Mail il regista Matt Reeves avrebbe deciso di proseguire con le riprese anche senza il suo Batman. Cercando di filmare più scene possibili al Warner Bros Studio di Leavesden, Hertfordshire, grazie all'aiuto di una controfigura. Secondo le fonti, un nuovo stop lungo due settimane costerebbe una perdita da 5 milioni di sterline. Per questo la produzione, secondo il Daily Mail, starebbe lavorando sul set instancabilmente. Ai 130 membri dello staff che non hanno avuto contatti con l'attore sarebbe stato chiesto quindi di tornare al lavoro.

L'annuncio della Warner Bros

Nelle scorse ore a rendere pubblica la notizia della positività di un membro del cast era stata la stessa Warner Bros tramite un comunicato. "Un membro della produzione di Batman è risultato positivo al Covid-19 e si sta isolando secondo i protocolli stabiliti. Le riprese sono temporaneamente sospese". Senza fare nomi, per privacy. Ma ben presto la notizia che fosse proprio Pattinson ad essere positivo è stata confermata dai principali magazine americani come Variety, Vanity Fair, Hollywood Reporter e Deadline.

‘The Batman' rischia di slittare ancora

È un futuro molto incerto quello di ‘The Batman', che rischia di vedere di nuovo posticipata la sua uscita nelle sale. I lavori sul set erano iniziati lo scorso gennaio a Londra. A causa della pandemia a marzo il set era stato spostato a Liverpool, ma a metà mese la produzione ha sospeso del tutto i lavori. Ripresi il 3 settembre, ora subiranno ulteriori rallentamenti, visto che l'attore protagonista dovrà trascorrere in isolamento i prossimi 15 giorni. Per ora, il film dovrebbe uscire al cinema il 1 ottobre 2021, ma la data potrebbe ancora slittare.