video suggerito
video suggerito

“The Immigrant” con Marion Cotillard affascina e commuove la Croisette

La splendida attrice è la protagonista di questo commovente film diretto da James Gray che racconta la storia due sorelle polacche in fuga dall’Europa impoverita dalla Grande Guerra. Una di loro sarà costretta a prostituirsi per aiutare l’altra.
A cura di Ciro Brandi
8 CONDIVISIONI

Immagine

Oggi al Festival di Cannes è stato il giorno di James Gray (“The Yards”, “I padroni della notte”, “Two Lovers”) e del suo straordinario film drammatico “The Immigrant”, ambientato nella New York del 1921, con una straordinaria protagonista: Marion Cotillard. La pellicola racconta la storia delle sorelle Ewa e Magda Cybulski, due donne polacche che fuggono dall’Europa distrutta e impoverita dalla Grande Guerra. Le sorelle arrivano a Ellis Island ma a entrambe viene rifiutato il visto: Magda perché malata di tubercolosi, ed Ewa perché accusata di essersi prostituita sulla nave con cui è arrivata. In suo soccorso, prima del rimpatrio, interviene Bruno, un immigrato di prima generazione, che a Manhattan fa l’impresario teatrale come copertura a un giro di prostituzione. Ewa, al fine di recuperare la sorella internata a Ellis Island, ha bisogno di soldi e quindi è costretta a cedere e ad accettare di prostituirsi. La sua coscienza cattolica però la tormenta ogni giorno, fino a quando conosce Orlando, mago illusionista e cugino di Bruno, che si offre di portarla via da quel brutto giro. Il cast comprende, oltre alla Cotillard, due attori eccellenti come Joaquin Phoenix e Jeremy Renner. Platea in delirio di lacrime e commozione ed ecco quindi un altro papabilissimo candidato alla vittoria. Non c’è che dire, quest’edizione del Festival di Cannes sta sfornando dei gioiellini cinematografici davvero niente male.

8 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views