22 Dicembre 2014
20:51

“The Water Diviner”, l’esordio alla regia di Russell Crowe

Russell Crowe è regista e protagonista di questea emozionante pellicola che narra la storia di Joshua Connor, un uomo che si spinge dall’Australia alla Turchia per cercare i suoi tre figli, scomparsi dopo la Battaglia di Gallipoli, durante la Prima Guerra Mondiale. Da non perdere.
A cura di Ciro Brandi

Dopo “Noah”, dal successo altalenante, Russell Crowe entra in cabina di regia per narrare è un'avventura epica, ambientata quattro anni dopo la devastante Battaglia di Gallipoli in Turchia, durante la prima Guerra Mondiale. L'omonimo romanzo, scritto da Andrew Anastasios, sarà pubblicato da Edizioni Piemme il 2 gennaio 2015, e per il soggetto del film, Andrew Anastasios (qui sceneggiatore)si è ispirato ad una lettera di Cyril Hughes, Tenente Colonnello dell’Esercito australiano, che conteneva un passaggio riguardo ad un uomo venuto dall’Australia fino in Turchia alla ricerca della tomba del figlio. Russell Crowe è rimasto affascinato da questa storia, ambientata sullo sfondo di paesaggi straordinari, e fatta di speranza e amore, incarnati da un uomo valoroso alla ricerca della verità, in uno dei periodi più bui della nostra storia. Crowe, infatti, sarà anche il protagonista maschile e, stando alle immagini del trailer, possiamo aspettarci delle cose fatte veramente in grande. La pellicola sarà al cinema dall’8 gennaio 2015

La trama

Turchia, 1919. La prima guerra mondiale è finita, ma per Joshua Connor le battaglie non sono finite. Dalla nativa Australia, mosso da una promessa, è arrivato a Gallipoli, dove una delle più sanguinose battaglie della prima guerra mondiale gli ha portato via i suoi tre figli. La promessa, fatta alla moglie poco prima che morisse, è quella di trovare i suoi figli, e riportarli a casa per dare loro una degna sepoltura. Joshua è un agricoltore, sa ascoltare la terra, sa trovare l’acqua nelle sue profondità – eppure, trovare i suoi figli in quel luogo devastato dalla guerra sembra un’impresa troppo grande. I suoi unici amici in terra straniera sono il piccolo Orhan e da sua madre Ayshe, che gli offrono alloggio nel piccolo albergo di famiglia – finché l’incontro con un ufficiale dell’esercito turco gli restituisce la speranza: il più grande dei suoi figli potrebbe essere ancora vivo. Comincia così per Joshua un viaggio nel cuore dell’Anatolia  alla ricerca del figlio perduto.

Il cast

Gli attori che compongono il cast sono: Russell Crowe (Connor), Olga Kurylenko (Ayshe), Jai Courtney (Tenente Colonnello Cecil Hilton), Isabel Lucas (Natalia), Jacqueline McKenzie (Eliza), Cem Yılmaz (Jemal), Yılmaz Erdoğan (Maggiore Hasan), Daniel Wyllie (Capitano Charles Brindley), Damon Herriman (Padre McIntyre), Ryan Corr (Art), Dylan Georgiades (Orhan), Peter Waters (Q. Bob), Deniz Akdeniz (Imam), Steve Bastoni (Omer), James Fraser (Edward).

CineMust – I film da non perdere in uscita l'8 gennaio
CineMust – I film da non perdere in uscita l'8 gennaio
Russell Crowe: “Jacko mi faceva scherzi telefonici, e nemmeno lo conoscevo ”
Russell Crowe: “Jacko mi faceva scherzi telefonici, e nemmeno lo conoscevo ”
Meryl Streep difende Russell Crowe: "Ha ragione, troppe attrici fanno ruoli fuori età"
Meryl Streep difende Russell Crowe: "Ha ragione, troppe attrici fanno ruoli fuori età"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni