Contrordine per il film "Volevo nascondermi" di Giorgio Diritti, la cui uscita in sala (inizialmente prevista per il 27 febbraio) era stata momentaneamente sospesa per via del blocco dei cinema in Nord Italia a causa dell'emergenza Coronavirus. Per sfruttare la scia della vittoria di Elio Germano, miglior attore alla Berlinale 2020, la pellicola prodotta da Palomar con Rai Cinema uscirà nelle sale con 01 Distribution da mercoledì 4 marzo. L'idea dei produttori e del distributore è quella che il successo del film italiano a Berlino potrebbe essere un incentivo per l'industria cinematografica in questo momento difficile: "aiuterà i cinema e la cultura a ripartire". Ricordiamo che le sale restano chiuse fino all'8 marzo in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e nelle province di Savona e Pesaro/Urbino.

Elio Germano Orso d'argento a Berlino 2020

Elio Germano è stato premiato l'Orso d'argento per la miglior interpretazione maschile nei panni di Antonio Ligabue al 70esimo Festival di Berlino. Una vittoria significativa che fa il paio con quella di "Favolacce" dei fratelli d'Innocenzo premiato per la sceneggiatura e ha portato alla scelta di mandare il film in sala, come ha spiegato Luigi Lonigro di 01 Distribution, la cui speranza è che "Volevo nascondermi" abbia una lunga tenitura in sala.

Molte sale in regioni importanti sono chiuse per decreto ministeriale mentre altre sono aperte ma con scarse possibilità di ricambio di prodotto. L'Orso d'Argento assegnato ad Elio Germano al Festival di Berlino per "Volevo nascondermi" ci ha obbligato ad una riflessione accurata ed approfondita e dopo esserci consultati con Carlo Degli Esposti, produttore del film, abbiamo deciso di gettare il cuore oltre l'ostacolo e far uscire il bellissimo film di Giorgio Diritti mercoledì 4 marzo. Sappiamo di avere a disposizione un mercato ridotto in cui regioni importanti come Lombardia, Emilia Romagna e Veneto vedranno le loro sale cinematografiche chiuse fino a domenica 8 marzo, ma sappiamo di avere a disposizione un film che potrà godere di uno straordinario passaparola a cui seguirà una lunga tenitura. Questo ci consentirà di recuperare il terreno perduto alla riapertura dei cinema chiusi. Siamo certi che il pubblico e gli esercenti saranno al nostro fianco per far ripartire il mercato e speriamo che altri titoli importanti seguano la stessa strada.

 

Volevo nascondermi, la trama e il cast

"Volevo nascondermi" racconta la storia di Antonio Ligabue, celebre pittore e scultore dell'arte naif italiana, dall'infanzia in Svizzera, da cui fu respinto, alla vita in povertà in Emilia Romagna, fino all’incontro con lo scultore Renato Marino Mazzacurati e alla scoperta del suo talento artistico. Al fianco di un mimetico Elio Germano nei panni di Ligabue, sorprendentemente camaelontico e irriconoscibile dietro il make up, troviamo Oliver Ewy, Leonardo Carrozzo, Pietro Traldi, Orietta Notari, Andrea Gherpelli, Denis Campitelli, Gianni Fantoni. La sceneggiatura è a cura del regista Giorgio Diritti con Tania Pedroni e la collaborazione di Fredo Valla.

Le parole di Palomar e Rai Cinema sull'uscita in sala

Carlo Degli Esposti di Palomar ha spiegato cosa ha portato alla scelta improvvisa di far uscire il film in sala: "Abbiamo deciso di essere nei cinema con il nostro film in un momento in cui è fondamentale superare le paure generate da una situazione difficile che coinvolge tutta la nostra società, fino alle sale cinematografiche e l’intero mondo della cultura. Siamo convinti, come ci ha ricordato il Presidente Mattarella, che l'unità di intenti e i principi di solidarietà siano un grande patrimonio per la società e che, particolarmente in momenti delicati per la collettività, costituiscano un dovere. Abbiamo scelto di far uscire il film di Giorgio Diritti interpretato splendidamente da Elio Germano, sicuri che il successo ottenuto a Berlino ci aiuterà a sconfiggere l'ansia e i comportamenti irrazionali".

Queste le parole di Paolo Del Brocco di Rai Cinema: "Riteniamo di avere il dovere morale come società del servizio pubblico di fare il primo passo in uno dei momenti più complicati della storia recente della nostra industria e pertanto crediamo opportuno dare un segnale di fiducia in un momento di difficoltà del nostro Paese. Ringraziamo la Palomar, Carlo Degli Esposti, Giorgio Diritti e Elio Germano per aver accettato con entusiasmo questa importante sfida".