Dopo una lunga attesa, finalmente, la Warner Bros ha reso nota la sua decisione in merito all'uscita di "Wonder Woman 1984", il sequel del film con protagonista Gal Gadot e diretto da Patty Jenkins. La supereroina arriverà nelle sale statunitensi a Natale, ma nello stesso giorno sarà possibile vedere il film anche in streaming, sulla piattaforma HBO Max. In ambito internazionale, dove il canale non è attivo -in Italia lo è- il film sarà distribuito nelle sale una settimana prima dell'uscita statunitense, ovvero dal 16 dicembre.

L'annuncio di Gal Gadot

A diffondere la notizia, oltre che la casa di produzione cinematografica, ci ha pensato anche la protagonista che con un post su Instagram ha condiviso con i suoi fan la gioia, ma anche le difficoltà di questo momento. Gal Gadot, infatti, ha scritto: "È ora. Abbiamo tutti aspettato a lungo che arrivasse questo momento. Non so dirvi quanto sono emozionata che tutti voi vediate questo film. Non è stata una decisione facile e non avremmo mai pensato di dover trattenere l'uscita per così tanto tempo, ma il Covid ha sconvolto tutti il nostro mondo". Una decisione difficile, quella che hanno dovuto prendere molti registi anche qui, in Italia, quella di ripensare alla ridistribuzione dei film che sarebbero dovuti apparire nelle sale. La Warner Bros ha optato per questa doppia soluzione perché, come afferma l'eroina nel suo post:

Pensiamo che il film non sia mai stato così importante come ora e speriamo che porti un po' di gioia, speranza e amore nei vostri cuori. Wonder Woman 1984 è un film speciale per me e posso solo sperare che lo sia anche per voi. Ci abbiamo messo il cuore e l'anima.
Quindi… potete guardarla al cinema (stanno facendo un lavoro incredibile per tenerla al sicuro) e potete anche guardarla su HBOMAX dalle vostre case.

Il successo di Wonder Woman

Già il primo film del 2017, "Wonder Woman" era stato un successo incredibile al botteghino, incassando più di 800 milioni di dollari a livello internazionale. Una cifra esorbitante che rende conto sia del fenomeno generatosi attorno a questa figura, sia del fatto che decidere di non aspettare tempi migliori per proiettare la pellicola al cinema, sia stata una scelta coraggiosa, perché è inevitabile l'incredibile perdita di incassi che ne deriva. Wonder Woman 1984 sarebbe dovuto arrivare in sale la scorsa estate, ma a causa della pandemia l'uscita è slittata più volte, destino che è toccato a titoli come "No Time to die", "Black Widow" e altri la cui uscita è stata posticipata al 2021.