E’ una delle grandi regine della fiction made in Italy, ma ha fatto anche tanto cinema con grandi maestri. Giuliana De Sio, il 2 aprile, compie 60 anni splendidi anni e nella sua carriera ha incantato il pubblico a teatro, girato circa 30 film per il grande schermo e preso parte a 29 tra serie e film tv. Tra i più importanti ci sono “Io, Chiara e lo scuro”, “Scusate il ritardo”, “Cattiva”, mentre è diventata strafamosa in televisione per i suoi ruoli nelle fiction “Il bello delle donne”, “Caterina e le sue figlie”, “L’onore e il rispetto” e tantissime altre. Attualmente, è nelle sale con la commedia “La verità, vi spiego, sull’amore” e impegnata nello show di Milly Carlucci, “Ballando con le stelle”.

I primi film con Buzzanca e Mastroianni.

La De Sio nasce a Salerno ma cresce e compie gli studi a Salerno, con la sorella Teresa, nota cantante. A 5 anni, già è a teatro e, dopo il diploma al liceo classico, si trasferisce a Roma dove, spinta dall’attore Alessandro Haber, inizia a fare i primi provini. Il suo talento la porta subito sul grande schermo nella commedia di Luigi Filippo D’Amico, “San Pasquale Baylonne protettore delle donne”(1976), con Lando Buzzanca e Francesco De Rosa. Anche il mondo della televisione si accorge subito di lei e la De Sio entra nel cast della fiction “Una donna”(1977), dove interpreta il ruolo della scrittrice Sibilla Aleramo; nel film tv “Le mani sporche”(1978), di Elio Petri, con il grande Marcello Mastroianni e in “Hedda Gabler”(1979), di Maurizio Ponzi.

“Io, Chiara e lo Scuro”, Troisi e le prime fiction.

Sempre nel 1979, è sul set de “Il malato immaginario”, di Tonino Cervi, recitando accanto a  Laura Antonelli, Alberto Sordi, e Christian De Sica, mentre Ponzi le affida il ruolo di Chiara nella commedia “Io, Chiara e lo Scuro”(1982), con Francesco Nuti, che le regala il primo David di Donatello e anche il Nastro d’Argento come Migliore attrice protagonista. Nello stesso anno, è con Michele Placido nel film “Sciopèn”, di Luciano Odorisio, che vince il Leone d'Oro per la Migliore Opera Prima a Venezia e, nel 1983, è con il grande Massimo Troisi sul set di “Scusate il ritardo”, grande successo di critica e al botteghino dell’indimenticabile artista partenopeo. Successivamente, l’attrice gira “Cento giorni a Palermo”(1984), di Giuseppe Ferrara; “Casablanca, Casablanca”(1985), per la regia di Francesco Nuti; “Speriamo che sia femmina”(1986) e “I picari”(1988), del maestro Mario Monicelli. Nel frattempo, colleziona anche molti successi in televisione con le fiction “Cuore”(1984), in cui interpreta la maestra dalla penna rossa e “La piovra 3”, dov’era nei panni di Giulia Antinari.

“Cattiva” e “Il bello delle donne”.

Nel 1991, gira il bellissimo “Cattiva”, di Carlo Lizzani, ispirato alla vita dello psicoanalista svizzero Carl Gustav Jung, nei panni della schizofrenica Emilia Schmidt, ruolo che le vale il secondo David di Donatello e la Grolla d’Oro come Migliore attrice protagonista. Tre anni dopo, è sul set di “La vera vita di Antonio H.”, di Enzo Monteleone, ispirato alla vita di Alessandro Haber, mentre con Maurizio Ponzi girerà “Italiani”(1996) e “Besame mucho”(1999). Nel 2000, inizia la sua avventura nei panni di Annalisa Bottelli Renzi Di Balsano nella fiction di successo “Il bello delle donne”, che si ripeterà anche nel 2001 e nel 2003. Nel 2002, gira anche “Ti voglio bene Eugenio”, di Francisco Josè Fernandez, con il grande Giancarlo Giannini, seguito da “A luci spente”(2004), di Ponzi.

Da “Caterina e le sue figlie” a “Ballando con le stelle”.

In televisione, continua il successo della De Sio grazie alle fiction “Caterina e le sue figlie 2”(2007), “Mogli a pezzi”(2008), “Caterina e le sue figlie 3”(2010), “Il peccato e la vergogna”(2010) e “Non smettere di sognare”(2011). Nel 2012, è la volta de “L’onore e il rispetto – Parte terza”, dove ha il ruolo di Concetta De Nicola e di ben tre pellicole per il grande schermo, cioè “Vorrei vederti ballare”, di Nicola Deorsola; “Il console italiano”, per la regia di Antonio Falduto e “Ci vediamo a casa”, di Maurizio Ponzi, mentre le ultime fiction che l’hanno vista brillare sono “Rodolfo Valentino – La leggenda”(2014), “Furore – Il vento della speranza”(2014), “Il bello delle donne… alcuni anno dopo”(2017) e “Amore pensaci tu”(2017). Attualmente, è al cinema con la commedia “La verità, vi spiego, sull’amore”, del regista Max Croci, con Ambra Angiolini  in televisione a "Ballando con le stelle".