Louis Leterrier (“The Transporter”, “Danny The Dog”), nel 2008, prese in mano le redini del franchise dedicaro ad Hulk, uno dei personaggi più amati di casa Marvel, dopo lo scarso successo del film del 2003, diretto da Ang Lee. Il protagonista è il grande Edward Norton, che ha anche contribuito alla stesura della sceneggiatura insieme a Zak Penn, e il personaggio è basato principalmente sulla versione Ultimate dove Banner si sottopone all'esperimento di proposito, quindi non viene investito dai raggi gamma. Nel cast ci sono anche Liv Tyler, William Hurt e Tim Roth. Il film ottenne un buon riscontro e fece molto meglio al box office rispetto al film di Lee. Ci sono, però, ancora 10 cose che dovete sapere.

1. Il regista voleva girare “Iron Man”.

Louis Leterrier, grande fan della serie televisiva dedicata a Hulk fin da bambino, in realtà avrebbe voluto dirigere l'adattamento cinematografico di “Iron Man”, ma venne scartato in favore di Jon Favreau. Leterrier fu quindi assunto alla regia del nuovo film su “Hulk” e la Marvel gli impose di creare un adattamento del tutto diverso da quello di Ang Lee. Leterrier si è ispirato per il film alla prima apparizione di Hulk grigio, spiegando che il suo adattamento sarebbe stato incentrato sulla lotta interiore fra Bruce Banner e il gigante verde.

2. Mark Ruffalo o Edward Norton?

Il regista voleva fortemente l’attore Mark Ruffalo per il ruolo di Bruce Banner, ma la Marvel insisteva su Edward Norton. Tuttavia, Ruffalo fu scelto per rimpiazzare Norton, per lo stesso ruolo, in “The Avengers”, del 2012.

3. Liv Tyler accettò ad occhi chiusi.

L’attrice Liv Tyler accettò subito il ruolo di  Elizabeth "Betty" Ross, senza neanche aver letto la sceneggiatura. La Tyler era stata spinta dalla stima per il regista e perché era attratta dall’idea di lavorare in un grande blockbuster targato Marverl.

4. I due studenti del campus.

I due studenti che accorrono al campus durante la battaglia tra Hulk e l'esercito e riprendono tutto con il cellulare (e daranno anche il nome ad "Hulk" in televisione) si chiamano Jack McGee, nome del reporter della serie TV originale, e Jim Wilson, personaggio ricorrente nella serie a fumetti fino alla prima metà degli anni Novanta.

5. L’apparizione di Tony Stark.

Robert Downey Jr. è Tony Stark in una breve apparizione nella scena finale. La sua partecipazione fu rivelata il 19 gennaio 2008 dall'attore William Hurt. La sequenza da vita, così, a un vero e proprio crossover cinematografico tra personaggi della Marvel Studios.

6. Il cameo di Stan Lee.

Stan Lee, creatore del personaggio protagonista, interpreta l'uomo che beve dalla bottiglia infettata dal sangue di Hulk.

7. Capitan America congelato tra i ghiacci.

In una delle scene eliminate, che doveva essere l'inizio del film (ma poi inserita nel DVD e nel Blue-ray), fa una breve apparizione Capitan America, congelato tra i ghiacci

8. Il ruolo di Lou Ferrigno.

Lou Ferrigno, che interpretava Hulk nella serie televisiva “L'incredibile Hulk”, interpreta un dipendente della sicurezza e presta la voce al personaggio del gigante Hulk nella versione originale.

9. La nomination negata.

Nonostante il successo, “L’incredibile Hulk” di Leterrier fu l’unico dei quattro film Marvel, realizzati nel 2008, a non ottenere neanche una nomination agli Oscar. Gli altri sono “Il cavaliere oscuro”, “Iron Man” e “Hellboy: The Golden Army

10. Gli incassi.

Globalmente, “L'incredibile Hulk” (costato 125 milioni di dollari) ha ottenuto un incasso di 263.427.551 dollari. Solo in Italia ha incassato 3.988.000 euro, mentre negli Stati Uniti 134.806.913 dollari. Considerando anche le vendite nel mercato DVD, il film ha incassato, in tutto, 334.089.991 dollari.