Tra un mese, “50 sfumature di grigio” invaderà tutte le sale del mondo e i suoi protagonisti saranno, nel bene e nel male, nell’occhio del ciclone mediatico. Lo sa bene Dakota Johnson, che interpreta il non semplice ruolo di Anastasia Steele. Di lei si è detto quasi tutto, ma siamo sicuri che le 10 curiosità qui di seguito ve la faranno conoscere ancora meglio.

1. Figlia d’arte per eccellenza

Forse non tutti sanno che Dakota è una figlia d’arte d’eccezione. Infatti, il papà è il mitico e bellissimo Don Johnson, indimenticabile protagonista di “Miami Vice” e di svariati film, e della talentuosa e sensuale Melanie Griffith. Dal lato materno, poi, è nipote della celebre Tippi Hedren, una delle attrici preferite di Hitchcock che la volle nel suo cult “Gli uccelli”. Dopo il divorzio dei suoi genitori, si è ritrovata come patrigno un altro sex symbol: Antonio Banderas.

2. Il debutto con la mamma diretta dal patrigno

La Johnson ha debuttato, sul grande schermo, abbastanza presto. Già a 10 anni era sul set del film “Pazzi in Alabama”, film del 1999, diretto da Antonio Banderas,  inseme alla madre Melanie e alla sorellastra Stella, e il suo ruolo era quello di Sondra. L’avevate riconosciuta?

3. La vita privata

Della vita privata dell’attrice non si sa moltissimo. Ha avuto una lunga relazione con l'attore Jordan Masterson, protagonista di "Greek" e apparso anche nelle serie tv  di successo “Settimo cielo”, “How i met your mother” e “CSI Miami”, ma negli ultimi mesi, è stata avvistata per le strade di New York passeggiare con Matthew Hitt, modello e leader della rock band Downers.

4. I primi provini

Come tutte le giovani attrici, la Johnson, anche se figlia di grandi star, ha sostenuto parecchi provini, prima di ritagliarsi il suo spazio ad Hollywood. Nel 2010, sostenne un'audizione per la serie tv di successo “Girls”. Il produttore era Judd Apatow, ma l’attrice non fu scelta per la serie, anche se proprio Apatow la richiamò per un’altra serie, “Ben & Kate”, dove la Johnson interpretava il ruolo di Kate Fox.

5. Il ruolo in “The Social Network”

Dopo “Pazzi in Alabama”, Dakota fu scelta per una piccola parte nel pluripremiato film “The Social Network”, di David Fincher, del 2010. La sua parte è quella di Amerlia Ritter e la sua partecipazione si limita ad un’unica scena, in cui appare a letto con Justin Timberlake, che interpreta il ruolo di Sean Parker.

 

6. Bullismo a scuola

Il fatto di avere genitori famosi non l’ha di certo agevolata, anche quando era piccolissima, ma soprattutto da adolescente, quando suo padre e sua madre hanno deciso di separarsi. L'attrice ha più volte dichiarato che, a scuola, era stata presa di mira dai compagni che portavano in classe i giornali scandalistici che parlavano dei suoi celebri genitori. A 17 anni, decise anche di entrare in rehab per un percorso riabilitativo che l’ha molto aiutata.

7. La concorrenza per “50 sfumature di grigio”

Prima di ottenere il ruolo di Anastasia Steele, l’attrice ha dovuto superare l’agguerrita concorrenza di svariate attrici, tra cui Emma Watson, Mila Kunis, Elizabeth Olson,ma soprattutto di Alexis Bledel, protagonista della serie tv  “Una mamma per amica” e amatissima dai lettori del romanzo di E.L. James, che, attraverso una petizione online, chiesero di affidarle il ruolo di protagonista di “50 sfumature di grigio”, ma non sono stati ascoltati.

8. Miss Golden Globe

Grazie al suo aspetto fisico, nel 2006 la Johnson è stata votata Miss Golden Globe e ha firmato, in seguito, un contratto con la IMG Models. Nel 2009 è stata il volto della linea di jeans del marchio Mango, riscuotendo un notevole successo.

9.  Gli altri film importanti che ha girato

Sicuramente, “50 sfumature di grigio” la porterà nell’Olimpo di Hollywood, ma l’attrice ha preso parte anche ad altre pellicole che, soprattutto in USA, hanno riscosso un buon successo di pubblico. Tra quelli più importanti troviamo: “Beastly”(2011), di Daniel Barnz, “21 Jump Street”(2012), di Phil Lord e Chris Miller e “Need for Speed”(2014), di Scott Waugh.

10. I progetti futuri

Come ogni star giovane che si rispetti, l’attrice non si sta adagiando sugli allori e sta già girando il remake del film “La piscina”, il famoso dramma del 1969 con Alain Delon e Romy Schneider. Il titolo sarà “A Bigger Splash” e il regista il nostro Luca Guadagnino. La Johnson avrà il ruolo che nel film originale fu di Jane Birkin, cioè quello di una ragazza che s’inserirà in un triangolo amoroso che comprende anche un coppia un po’ più avanti con gli anni. L’uscita è prevista per la seconda metà del 2015. Ma la Johnson sarà presente anche in “Cymbeline” – tratto dalla celeberrima opera di Shakespeare – del regista Michael Almereyda, dove avrà il ruolo di Imogene, e prenderà parte al film biografico sul criminale statunitense Whitey Bulger, intitolato “Black Mass”, al fianco di Johnny Depp.