Il 15 giugno arriverà nelle nostre sale l’action-comedy “21 Jump Street”, diretto da Phil Lord e Chris Miller (“Shrek Terzo”; “Il gatto con gli stivali”). La pellicola è l’adattamento cinematografico dell’omonima serie televisiva poliziesca andata in onda a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, creata da Stephen J. Cannell, composta da 6 stagioni e ambientata a Los Angeles, nel dipartimento di polizia denominato, appunto “21 Jump Street”, specializzato in casi riguardanti i minorenni. In Italia la serie è stata trasmessa nel 1989 da Italia 1, nel 1989, con il titolo “I quattro della scuola di polizia”. Dal 1987 al 1990 il protagonista è stato proprio Johnny Depp, nel ruolo di Tom Hanson, e nel film l’attore torna ad interpretare lo stesso personaggio in un cameo,  (sarà un barbuto biker con in mano un barattolo di burro d’arachidi). Negli Stati Uniti il film è stato distribuito il 16 marzo scorso e, in occasione degli ultimi “MTV Movie Awards”, la pellicola ha portato a casa il premio per miglior colonna sonora per “Party Rock Anthem” degli LMFAO. La trama è piuttosto semplice (e già vista) però il trailer e il cast promettono abbastanza bene.

La trama

21_jump_street_

Schmidt e Jenko sono stati nemici al liceo per poi diventare amici improbabili all’Accademia di Polizia. Anche se non si possono certo definire i poliziotti migliori del mondo, ai due viene offerta la possibilità di ribaltare la situazione quando entrano a far parte dell’unità segreta delle forze di polizia Jump Street, diretta dal Capitano Dickson. Restituiscono pistole e distintivo ed armati di uno zaino sfruttano il loro aspetto giovanile per lavorare sotto copertura in un liceo. Il problema è che gli adolescenti di oggi non hanno nulla a che vedere con quelli di qualche anno fa, come erano loro, e Schmidt e Jenko scoprono che quello che pensavano sul mondo degli adolescenti, dal sesso alla droga al rock and roll, è tutto sbagliato. Ma soprattutto si accorgono che tutti e due stanno ancora totalmente dentro ai problemi dell’adolescenza che non hanno risolto in quegli anni , ed entrambi devono confrontarsi con le paure e l’ansia di essere nuovamente adolescenti e con tutte le questioni che pensavano di essersi lasciati alle spalle.

Il cast

21 Jump Street

I protagonisti principali sono Channing Tatum e Jonah Hill, rispettivamente nei ruoli di Jenko e Schmidt. Tatum prossimamente sarà nelle sale con due film attesissimi: “Magic Mike” di Steven Soderbergh e “G.I. Joe – La vendetta” di Jon M. Chu, mentre Jonah Hill, dopo il successo de “L’arte di vincere”(2011), al fianco di Brad Pitt, approderà nelle sale USA a fine luglio con la sua nuova commedia “The Watch”, nella quale recita con Ben Stiller. Johnny Depp, dopo questo breve cameo, si prepara ad un 2013 di fuoco, dato che sarà protagonista di almeno tre film: “The Lone Ranger”, di Gore Verbinski, “The Thin Man”, diretto da Rob Marshall e “La Mano di Dante”, per la regia di Julian Schnabel. Completano il cast di “21 Jump Street”: Brie Larson (Molly), Dave Franco (Eric), Rob Riggle (Mr Walters) e Ice Cube (Capitano Dickson).

La nostra recensione

Gli amanti della serie tv apprezzeranno sicuramente l’omaggio dei registi Phil Lord e Chris Miller, anche se, dobbiamo dirlo da cinefili incalliti, il film ricorda moltissimo un’altra pellicola di qualche anno fa, passata in tv milioni di volte, intitolata “Mai stata baciata”, con Drew Barrymore, nella quale l’attrice è una giornalista infiltrata in un liceo, che da vita a gag esilaranti, finendo per innamorarsi del professore. Tralasciando questo “piccolo” dettaglio, “21 Jump Street” è un buddy movie molto piacevole, con battute ben collaudate (bravo lo sceneggiatore Michael Bacall), una coppia di attori che funziona alla grande e la trama piacevole e costruita in modo scorrevole, senza punti morti. La contrapposizione sportivo/sfigato continua a regalare spunti di notevole divertimento al cinema, così come il personaggio di Ice Cube, il capitano Dickson, stereotipo delirante della figura stessa. Tutti questi elementi ci regalano quasi 2 ore di assoluta allegria e anche qualche minuto di azione (ben spesi) dai toni alquanto seri. Sensazionale il breve cameo di Johnny Depp nei “vecchi panni” di Tom Hanson, da non perdere.

Voto: 7