22 Novembre 2014
13:21

10 personaggi del cinema che non sapevate fossero realmente esistiti

Il cinema è pieno di personaggi fantastici che ci hanno fatto sognare e commuovere, ma forse non sapevate che, moltissimi di questi, sono basati sulle avventurose vite di personaggi realmente esistiti. Ecco, allora, 10 esempi che vi lasceranno a bocca aperta.
A cura di Ciro Brandi

La storia del cinema è piena di personaggi che ci hanno fatto sognare con le loro avventure emozionanti, adrenaliniche, commoventi, ma forse non sappiamo che, moltissime volte, sono basate su persone realmente esistite. Indiana Jones, Zorro, il mitico Drugo, non sono frutto del genio di qualche regista particolarmente illuminato o di un eccellente sceneggiatore, bensì sono tratte da storie di vita reali, personaggi che hanno fatto parlare e scrivere di sé nella storia per le loro gesta, a volte anche fuorilegge che hanno affascinato generazioni e generazioni. Di seguito ne trovate 10 che vi sbalordiranno.

Indiana Jones

Sul grande schermo, il coraggioso archeologo è stato interpretato dall’affascinante Harrison Ford, ma  il personaggio si è basato su diverse persone della vita reale. Il collegamento più evidente è quello col professore Hiram Bingham III, che ha insegnato alla Yale University. Si tratta dell'uomo che ha riscoperto il Machu Piccu, e ha costituito la base per il personaggio di Harry Steele nel film del 1954 "Il segreto degli Incas", con Charlton Heston.

Roy Lee "Rocky" Dennis from "Dietro la maschera"

Il personaggio interpretato Eric Stoltz, nel film drammatico “Dietro la maschera”, del 1985, è basato sulla vita e la morte di Roy L. "Rocky" Dennis, un ragazzo che soffriva di  una malattia rara che causa l’allargamento delle ossa del cranio, detta anche leontiasi, perché il volto di chi ne è affetto ricorda le fattezze del felino. Il film ha vinto un Oscar per il miglior trucco.

Il Drugo de “Il grande Lebowski”

Il personaggio del mitico Drugo (Jeff Bridges) de “Il grande Lebowski” non è frutto del genio dei fratelli Coen, poiché è realmente esistito e si chiamava Jeff Dowd. L’uomo era un produttore di Los Angeles che  apparteneva a un gruppo di contestazione contro la guerra del Vietnam, e per le sue proteste finì in prigione.

Edna "E" Mode de "Gli Incredibili"

La stilista bassina e impertinente del blockbuster d’animazione firmato Pixar ha in realtà le sue radici a Hollywood. Edith Head è stata una leggendario costumista di film, nominata a ben 35 premi Oscar durante la sua carriera. Ha lavorato in oltre 400 film, tra cui diversi film di Hitchcock, come "Vertigo" e "Uccelli".

Severus Piton della saga di "Harry Potter"

Alan Rickman ha lavorato in maniera egregia per recitare alla perfezione la parte del burbero insegnante di pozioni nei film della saga di “Harry Potter”, ma l’autrice J.K. Rowling rivelò che si trattava del suo insegnante di chimica, John Nettleship che fu fiero di essere inserito anche nelle pellicole tratte dai libri della sua alunna.

Ed e Lorraine Warren de “L’evocazione – The Conjuring”

La coppia formata da Ed e Lorraine Warren – interpretati nel film da Vera Farmiga e Patrick Wilson) – è realmente esistita e si tratta di investigatori paranormali americani che nel 1952 fondarono la New England Society for Psychic Research. L’esorbitante numero di casi della carriera dei Warren comprendono anche l’infestazione narrata nel film “L’evocazione – The Conjuring” e nel suo spin-off, “Annabelle”, di recente nelle nostre sale.

Norman Bates di "Psycho"

Norman Bates, interpretato ottimamente da un inquietante Anthony Perkins, è diventato uno dei personaggi cinematografici più famosi al mondo. Hitchcock s’ispirò al romanzo dal medesimo titolo di Robert Bloch, a sua volta ispirato dalla vera vita di Ed Gein, un uomo profondamente ossessionato dalla madre, tanto da vestirsi come lei. Arrestato per aver ucciso due donne, a casa sua trovarono numerose parti di corpi e di scheletri.

Zorro

Sebbene la maggior parte  dei cinefili ricordi la memorabile performance di Antonio Banderas, Zorro è stato in realtà un abile spadaccino un combattimento con la spada,  vissuto nei primi anni del ‘900. Il suo personaggio era basato sul "Robin Hood messicano", un uomo di nome Joaquin Murieta, un cercatore d'oro la cui famiglia fu, improvvisamente attaccata. Visto che la giustizia non fece il suo corso, Murieta decise di creare un gruppo per mettere in atto la sua vendetta. Con i suoi scagnozzi ha rapinato banche e commesso omicidi, fino a quando è stato ucciso nel 1853 dai Texas Rangers.

Viktor Navorski di “The Terminal”

Interpretato da Tom Hanks, il film “The Terminal” raccontava la storia di un uomo intrappolato in un aeroporto: a causa di una rivoluzione in patria, il suo passaporto non era più valido e gli Stati Uniti non lo facevano entrare per problemi diplomatici. L’uomo fu così costretto a vivere in un aeroporto. Nella realtà, l’uomo si chiamava Mehran Karimi Nasseri, era un iraniano intrappolato all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. Visse lì per ben otto anni, dal 1998 al 2006, gli rubarono i bagagli col passaporto e quindi non fu più in grado di uscire dall’aeroporto.

Frank Abagnale di “Prova a prendermi”

Leonardo DiCaprio è grandioso nel film di Steven Spielberg, ma il personaggi di Frank Abagnale non è farina del suo sacco. L’uomo era un impostore di professione, fin dall’età di 16 anni. Divenne pilota, avvocato, medico,  e l’FBI, quando riuscì ad acciuffarlo, gli diede solo cinque anni di galera e poi lo assunse come consulente.

10 personaggi del cinema che nascondono star di prima grandezza
10 personaggi del cinema che nascondono star di prima grandezza
Le 10 cose de “La storia infinita” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “La storia infinita” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Troy” che non sapevate
Le 10 cose di “Troy” che non sapevate
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni