"Cinquanta sfumature di Rosso" ha dominato il weekend al cinema in Italia. C'era da aspettarselo anche se i risultati sono andato oltre ogni più rosea previsione. La conclusione della trilogia di film tratta dalla saga di E.L. James ha conquistato 5.897.856 euro per 784mila presenze. Nel confronto con il capitolo precedente, "Cinquanta sfumature di Nero", perde qualcosa: nel primo weekend, 6.4 milioni di euro incassati mentre il primo capitolo, "Cinquanta sfumature di Grigio", appare inarrivabile: 8.4 milioni di euro nel primo weekend.

Il Box Office dal 5 all'11 febbraio.

Se "Cinquanta sfumature di Rosso" domina il box office di questo weekend, possiamo dire che "The Post" mantiene bene la posizione, incassando 1.904.410 euro per 305mila presenze settimanali, portando i suoi incassi totali a 4.241.962 euro. "Ore 15.17 – Attacco al treno", il nuovo film di Clint Eastwood, fa il suo esordio al terzo posto con 1.205.817 euro e 178mila presenze. Al quarto posto il nuovo capitolo, il terzo, di "Maze Runner – La Rivelazione": 861.913 nel weekend per 130mila presenze. "Sono Tornato" incassa 833.851 euro nel weekend e 130mila presenze (il totale è a 1.9 milioni di euro).

Made in Italy di Ligabue scivola al nono.

Sesto posto per "L'uomo sul treno", action movie con Liam Neeson: 575.742 euro, 90mila presenze, incassi totali che sfiorano i 3 milioni di euro. "Chiamami col tuo nome", il film di Luca Guadagnino candidato ai prossimi Oscar come "Miglior film", è al settimo posto: 474.263 euro e 74mila presenze, incassi totali 1.7 milioni euro. "I primitivi" va all'ottavo: 388.068 euro, 60mila presenze all'esordio. Scivola in nona posizione "Made in Italy", il film di Luciano Ligabue, dopo due settimane di programmazione: 363.938 euro, 57mila presenze, incassi totali 2.598.472 euro. In decima posizione "L'ora più buia": 321.332 euro, 51mila presenze, incassi totali 3.3 milioni di euro.