Dal 21 agosto sarà nelle sale “Il Re Leone”, attesissimo film Disney diretto da Jon Favreau in pratica già record d’incasso in tutto il mondo. Nei cinema, però, dal 22 agosto ci sarà anche il terrificante “Il Signor Diavolo”, del grande Pupi Avati. Il regista torna al genere horror dopo circa 12 anni e dopo il bellissimo “la casa dalle finestre che ridono”, del 1976. Infine, troveremo “Submergence”, pellicola del maestro Wim Wenders con protagonisti James McAvoy a il premio Oscar Alicia Vikander, basata sull’omonimo romanzo di J.M. Ledgard.

“Il Re Leone”

Simba è un cucciolo di leone, figlio di re Mufasa e quindi principe ereditario. Lo zio Scar, fratello minore di Mufasa e geloso del nipote, un giorno gli tende una trappola, chiamando in suo aiuto proprio Mufasa. Dopo aver provocato la morte di suo fratello Mufasa e l’esilio del cucciolo, Scar è più forte che mai e Simba crescerà con Timon e Pumbaa, un suricato e un facocero. Anni dopo, l’erede al trono rincontra la sua amica Nala e se ne innamora. La leonessa gli chiede di tornare e di riprendersi ciò che è suo, cacciando l’usurpatore Scar.

“Il Signor Diavolo”

Autunno 1952. Nel nord est è in corso l’istruttoria di un processo sull’omicidio di un adolescente, considerato dalla fantasia popolare indemoniato. Furio Momentè, ispettore del Ministero, parte per Venezia leggendo i verbali degli interrogatori. Carlo, l’omicida, è un quattordicenne che ha per amico Paolino. La loro vita è serena fino all’arrivo di Emilio, un essere deforme figlio unico di una possidente terriera che avrebbe sbranato a morsi la sorellina. Paolino, per farsi bello, lo umilia pubblicamente suscitando la sua ira: Emilio, furioso, mette in mostra una dentatura da fiera. Durante la cerimonia delle Prime Comunioni, Paolino nel momento di ricevere l’ostia, viene spintonato da Emilio. La particola cade al suolo costringendo Paolino a pestarla. Di qui l’inizio di una serie di eventi sconvolgenti.

“Submergence”

James More è un agente britannico che lavora sotto copertura come ingegnere idrico che, poco prima di partire per una missione in Somalia, conosce e s’innamora di Danny, una giovane donna ingegnere impegnata in un progetto nel Mar Glaciale Artico. Una volta partito, l’uomo viene rapito dai jihadisti e non ha più modo di mettersi in contatto con lei. L’amore tra i due è intenso, sensuale, istintivo e rappresenta, nonostante la distanza, l’unica strada per resistere alle dure prove della vita.