14 Dicembre 2016
19:19

CineMust – I film da non perdere in uscita il 15 dicembre

“Rogue One: A Star Wars Story” invade le sale assieme a “Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali” di Tim Burton; “Natale a Londra – Dio Salvi la Regina”, con Lillo & Greg; “Poveri ma ricchi”, per la regia di Fausto Brizzi”; “Fuga da Reuma Park”, con Aldo, Giovanni e Giacomo; il documentario “Naples ’44”, di Francesco Patierno e “The Birth of a Nation”, di e con Nate Parker.
A cura di Ciro Brandi

Arriva “Rogue One: A Star Wars Story”, diretto da Gareth Edwards. Il film si stacca totalmente dal resto della saga ed è la prima pellicola della Star Wars Anthology, una serie di spin-off ambientati nello stesso mondo, ma indipendenti da quella originale. Tim Burton, invece, propone il fantastico “Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali” (questo è il titolo finale in italiano), adattamento per il grande schermo dell'omonimo romanzo, del 2011, scritto da Ransom Riggs. Lillo & Greg, invece, sono i protagonisti di “Natale a Londra – Dio Salvi la Regina” mentre Fausto Brizzi dirige Christian De Sica ed Enrico Brignano in “Poveri ma ricchi”. Aldo, Giovanni e Giacomo tornano nelle sale con la commedia “Fuga da Reuma Park” e Francesco Patierno con "Naples '44", documentario con la voce narrante di Benedict Cumberbatch (nella versione in lingua inglese) e di Adriano Giannini (in quella italiana). Nate Parker, invece, è il regista e interprete del bellissimo e commovente “The Birth of a Nation – La nascita di un popolo”, trionfatore all’ultimo Sundance Film Festival.

Rogue One: A Star Wars Story”: Rogue One racconta la storia di un gruppo di combattenti della resistenza intenzionati a sottrarre i piani per la costruzione della temutissima Morte Nera. Il film è il primo capitolo di una nuova avventurosa serie cinematografica che esplora i personaggi e gli eventi che ruotano intorno alla saga di Star Wars.

Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali”: Burton narra la storia del 16enne Jacob, al quale il nonno raccontava le storie avvenute in un orfanotrofio che ospitava ragazzi molto particolari e dotati di strani poteri. Alla morte del nonno, il ragazzo si reca nella dimora che l'anziano aveva in Galles, per scoprire i resti della tanto chiacchierata casa per bambini speciali della signora Peregrine. Jacob capisce così che dietro l'istituto si nascondono misteri inquietanti e ha la sensazione che i suoi ospiti, ormai defunti, siano, in realtà, ancora nei dintorni.

Natale a Londra – Dio salvi la Regina”: A Londra, Erminio e Greg, due fratelli pasticcioni, saranno alle prese con una bella chef stellata ed il suo toscanissimo sous chef… un piatto sopraffino, un mare di risate e nientedimeno che… la Regina d'Inghilterra!! Gli ingredienti ci sono tutti per mettere a segno un colpo sensazionale: rapire i preziosissimi cani della Regina e travolgere Buckingham Palace…Mission Impossible? Of course, God Save the Queen!

Poveri ma ricchi”: I Tucci sono una famiglia povera di un piccolo paese del Lazio. Padre, madre, una figlia vanitosa e un figlio genio, costretto a fingersi ignorante per stare al passo con la famiglia. Con loro vivono anche il cognato, botanico ma nullafacente, e la nonna, patita di serie tv. Un giorno accade qualcosa di completamente inaspettato: i Tucci vincono cento milioni di euro. Nel bel mezzo della notte fanno le valigie e partono. Destinazione: Milano. Una volta arrivati e preso possesso della loro nuova vita da milionari, i Tucci si rendono conto che i tempi sono cambiati. Oggi, i ricchi sono tutti low profile, mangiano poco o niente, sono ecologisti, fanno beneficenza, si tengono in forma, vanno in giro in bicicletta o con le macchinette elettriche. Essere ricchi, quindi, è diventata una gran scocciatura. E questa scoperta renderà le cose molto diverse da come i Tucci se le aspettavano.

Fuga da Reuma Park”: Non ci troviamo sul pianeta Terra al giorno d'oggi, ma su quello Aldo Giovanni e Giacomo tra 30 anni: qui tutto può accadere. E non è nemmeno un giorno qualsiasi: è la Vigilia di Natale, il giorno (e la notte) più magici di tutto l'anno. Il trio si ritrova al Reuma Park, una casa di ricovero costruita in un vecchio luna park in cui le attrazioni sono ancora funzionanti e a disposizione degli ospiti. Qui però c'è poco da divertirsi: il Reuma Park somiglia piuttosto a un carcere di massima sicurezza con tanto di cecchini che sorvegliano l'uscita: se provi a scappare ti sparano. E come in ogni carcere che si rispetti, anche qui non manca l'aguzzino: Ludmilla, la temibile infermiera russa taglia XXL. Giacomo passa le sue giornate in sedia a rotelle, attaccato a flebo di Barbera, gira con una pistola giocattolo e odia tutti; Giovanni ha la memoria che fa cilecca e parla con i piccioni e i pesci rossi (ma non ha perso la passione per le procaci infermiere); Aldo, dopo un lunghissimo viaggio in auto dalla Sicilia, viene abbandonato lì dai figli proprio la mattina di Natale. Arresi? Perduti? Tutt'altro: la notte di Natale, mentre al Reuma Park si fa festa con ospiti a sorpresa, musica, tombolata e panettone, il trio ricomposto mette in atto una rocambolesca fuga a suon di petardi, lanciarazzi e fuochi d'artificio. Verso dove? Giacomo ha un sogno, Giovanni ha una barca e Aldo ha il solito travolgente entusiasmo. La notte di Natale tutto può accadere, anche imboccare i Navigli di Milano per raggiungere Rio de Janeiro.

Naples ‘44”: Il film, tratto dal libro "Napoli '44" di Norman Lewis (Adelphi Edizioni), racconta la storia di un giovane ufficiale inglese che nel 1943 entrò con la Quinta Armata Americana in una Napoli distrutta e piegata dalla guerra. Lewis fu subito colpito dal magma sociale pulsante e complesso di una città che ogni giorno riusciva nei modi più incredibili a inventarsi la vita dal nulla, e prese nota su alcuni taccuini di tutto quello che gli successe nell’anno della sua permanenza. Gli appunti che Lewis scrisse in quel periodo finirono poi per costituire il libro. Il film tratto dal libro immagina l’ufficiale inglese, divenuto dopo la guerra un affermato scrittore, tornare tantissimi anni dopo nella città che lo sedusse e lo conquistò per un visionario amarcord fatto di continui flashback tra i luoghi del presente che Lewis ripercorre dopo tanto tempo e le storie del passato di cui questi luoghi sono stati protagonisti.

The Birth of a Nation – Il risveglio di un popolo”: Nat Turner è uno schiavo che sa leggere e che ha studiato la Bibbia, tanto da diventare un predicatore per i suoi compagni, spinto anche dal suo proprietario, Samuel Turner, per placarne lo spirito ribelle. Nel 1831, stanco delle continue violente subite e a cui ha assistito, Turner si metterà alla guida un movimento di liberazione per gli afroamericani in Virginia, che si tradurrà in una violenta rivolta.

CineMust – I film da non perdere in uscita il 15 settembre
CineMust – I film da non perdere in uscita il 15 settembre
CineMust – I film da non perdere in uscita il 22 dicembre
CineMust – I film da non perdere in uscita il 22 dicembre
CineMust: i film da non perdere in uscita dal 30 dicembre
CineMust: i film da non perdere in uscita dal 30 dicembre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni