L’attesa dei fan è finita. “Avengers: Endgame” arriva nelle nostre sale e promette di fare scintille al botteghino già dal primo giorno di programmazione. Il film, il 22esimo dell’Universo Cinematografico Marvel, è anche l’ultimo della “Fase Tre” e vedrà gli eroi di nuovo uniti per distruggere, una volta per tutte, il potente Thanos, stavolta aiutato da Captain Marvel e Ant-Man. Il premio Oscar Denys Arcand, invece, sarà nei cinema con “La caduta dell’impero americano”, pellicola che chiude la trilogia satirica sull’Occidente partita nel 1986 con “Il declino dell’impero americano” e proseguita con “Le invasioni barbariche”, nel 2003. Da non perdere anche il film d’animazione “Dilili a Parigi”, del grande Michel Ocelot.

“Avengers: Endgame”

Nel capitolo precedente, con un solo schiocco di dita il potente Thanos ha dimezzato la vita sulla Terra. Adesso, tocca al rimanente manipolo di eroi un gruppo di guerrieri – Captain America, Black Widow, Iron Man, Thor e Hulk – trovarlo per distruggerlo una volta per tutte e riportare l’ordine sul nostro Pianeta. Ad aiutarli in questa ultima e difficilissima missione ci saranno anche Captain Marvel e Ant-Man.

“La caduta dell’impero americano”

Pierre-Paul è un uomo di 36 anni che, nonostante un dottorato in filosofia, si ritrova a lavorare come fattorino per tirar su uno stipendio decente. Un giorno, durante una consegna, si ritrova suo malgrado sulla scena di una rapina finita male, che lascia sull’asfalto due morti e altrettanti borsoni pieni di soldi. Pierre-Paul, dopo qualche dubbio iniziale, decide di caricare il malloppo sul furgone. Ma i guai iniziano proprio in quel momento. Sulle tracce del denaro scomparso, infatti, ci sono due agenti della polizia di Montreal ma soprattutto le gang più pericolose della città. Per uscire da questa situazione, Pierre-Paul dovrà fare gioco di squadra con un team di improbabili complici: una escort che cita Racine, un ex galeotto appena uscito di prigione e un avvocato d’affari esperto di paradisi fiscali.

“Dilili a Parigi”

La piccola canaca Dilili arriva a Parigi nel pieno della Belle Époque e, con l’aiuto del giovane fattorino Orel, indagherà su una serie di rapimenti misteriosi in cui sono coinvolte alcune bambine. Nel corso delle indagini incontreranno personaggi straordinari che li aiuteranno fornendo loro gli indizi necessari per scoprire il covo segreto dei Maestri del Male, i responsabili dei rapimenti.